Aumentano casi del West Nile, il virus della zanzara. Come prevenirlo

0

WEST NILE: IL NUOVO VIRUS DELLE ZANZARE

E’ arrivato anche in Italia il nuovo virus portato da zanzare e uccelli migratori.
Ad oggi, i casi di contagio del West Nile, così è stato denominato, sono ben 126 e  una quarta vittima è stata registrata in Veneto.
Il virus trasmesso dalla zanzara Culex si è presentato in piena estate e molte delle persone che hanno preso il virus erano già in precarie condizioni di salute.
Una vittima era già in fase terminale di leucemia, la seconda vittima veneta aveva 86 anni, la terza un 89enne proveniente dalla provincia di Padova e una signora di 74 anni residente nei pressi di Treviso.
Il Centro Europeo di Controllo delle malattie ha dichiarato che, oltre in Italia, il virus si è propagato in Grecia con 59 casi, Romania con 23 e la Francia con 2.
Le provincie italiane più colpite sono Padova, Venezia, Verona, Vicenza, Rovigo, Treviso, Pordenone e Modena.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

I SINTOMI E COME PREVENIRLO

I sintomi più comuni del West Nile sono febbre alta, nausea e mal di testa. Per ben l’80% dei casi la patologia e asintomatica e può essere scambiata con una semplice influenza. Il virus, però, può causare disturbi neurologici come meningite.
Si è riscontrato che il West Nile non si trasmette da persona a persona e che può infettare anche cavalli, cani, conigli e gatti.
Il Centro Nazionale della Sanità ha previsto un test specifico per i donatori di sangue, così da evitare il contagio attraverso le trasfusioni.
Non esistendo un vero e proprio vaccino, si raccomandano tutte le precauzioni alle quali ci si attiene per non esser punti da tutti i tipi di zanzare. Perciò è consigliabile avere zanzariere alla finestra, non avere in casa o in giardino contenitori con acqua stagnante, cambiare spessa le ciotole dell’acqua degli animali.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.