3 consigli utili per chi vuole aprire un negozio di casalinghi

0

Aprire un’attività commerciale è avvincente, stimolante ma allo stesso tempo piuttosto complesso. Sono tanti gli aspetti da considerare, le procedure da seguire – in tempi non sempre brevi – i rischi da mettere in conto se non si procede nel modo giusto.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Tra le attività più proficue c’è senz’altro l’apertura di un negozio di casalinghi, specializzato nella vendita di prodotti indispensabili alla cura della casa.

Per avere un negozio di casalinghi di successo, vi consigliamo di seguire tre semplici, ma preziosi consigli.

Aprire un negozio di casalinghi: pensare al budget iniziale

Per qualsiasi tipo di attività, la cosa fondamentale è disporre di un budget iniziale per poter far fronte alle spese che si dovranno affrontare. Tuttavia, spesso non tutti dispongono del capitale necessario ad aprire un negozio, nel nostro caso di casalinghi.

Per tale ragione, è consigliabile informarsi sulle possibili agevolazioni pubbliche che si possono ottenere aprendo un’attività. L’ideale è monitorare costantemente il sito Invitalia, in cui vengono elencati i finanziamenti regionali, statali ed europei, specialmente dedicati all’imprenditoria giovanile e femminile. Un’altra idea è quella di rivolgersi alle Associazioni di Categoria dei Commercianti e alla Camera di Commercio della Provincia in cui si avvierà l’attività, istituzioni deputate a supportare i commercianti, anche nella fase di avvio dell’attività.

Il luogo in cui sarà aperto il negozio

Un altro elemento a cui bisogna pensare quando si vuole aprire un’attività è senz’altro il luogo in cui dovrà svolgersi.

Quest’ultimo deve rispondere a dei requisiti necessari, come ad esempio le dimensioni e la posizione.

Per un negozio di casalinghi è necessario procurarsi un locale almeno di medie dimensioni, perché l’assortimento deve avere una dotazione minima nelle varie sottocategorie di prodotto. Dunque è necessario non considerare dimensioni inferiori ai 100 mq.

Anche la posizione in cui è situato il locale è fondamentale per il successo dell’attività: una zona centrale e molto trafficata e densamente abitata è sicuramente l’ideale per un negozio di casalinghi poiché in questo modo esso sarà più visibile ai clienti. Ma considerando anche le dimensioni dei prodotti, è fondamentale che il negozio disponga in un parcheggio nelle immediate vicinanze.

Naturalmente bisogna considerare che al centro, gli affitti dei locali tendono a salire sensibilmente.

Aprire un negozio di casalinghi: scegliere con cura i prodotti

I prodotti da vendere all’interno del locale sono la componente principale di un negozio di casalinghi.

Bisogna pensare bene a quali articoli mettere in vendita, cercando di scegliere quelli che accontentano una fetta maggiore di clienti.

I prodotti maggiormente commercializzati saranno il focus dell’assortimento, ma è utile anche scegliere di mettere in vendita articoli di nicchia, che forniranno al cliente l’impressione che sia possibile, in quel negozio, trovare anche articoli molto specifici.

La varietà è senz’altro la chiave fondamentale per ottenere il successo e DC Casa, leader nell’ingrosso di articoli per la casa, consente di essere un partner affidabile, con una vasta gamma di prodotti.

Dopo aver selezionato gli articoli da vendere bisogna poi pensare a determinate i prezzi che devono garantire un adeguato margine pur rimanendo competitivi; attuare degli sconti favorevoli è senz’altro una buona mossa per attirare la clientela e portarla a scegliere il proprio negozio.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.