Aggiornamento WhatsApp 30 giugno: non funzionerà più su diversi smartphone e tablet

Whatsapp aggiornamento, in arrivo nuove emoji e la verifica in due passaggi

Addio WhatsApp su milioni di telefonini per un aggiornamento. Dal primo luglio WhatsApp non più disponibile su diversi dispositivi: dal 30 giugno 2017 alcuni modelli di tablet e smartphone con in dotazione le vecchie piattaforme software Nokia S40 e Symbian S60 e con Blackberry OS e Blackberry 10. Per gli utenti degli cellulare BlackBerry BBOS e BB10, per fortuna, il blocca sarà posticipato per sei mesi. Ma quali sono i modelli di dispositivi in cui la famosa app di messaggistica non funzionerà più?

WhatsApp non sarà fruibile per tutti gli smartphone con Android Gingerbread 2.3, i device mobili Windows 7 e gli iPhone con iOS 6. Come fare per poter riutilizzare la famosa app di messaggistica istantanea che permette di restare in contatto con persone in tutto il mondo? Purtroppo, bisognerà acquistare un nuovo smartphone se si vorrà utilizzare questa app specifica oltre il 30 giugno 2017. Il motivo per cui la app non funzionerà più per questi device è semplice: i dispositivi con le vecchie piattaforme software Nokia non permetterebbero agli utenti di sfruttare in pieno le potenzialità di WhatsApp, per cui è stato necessario prendere questa drastica decisione.

Il 30 giugno 2017 sarà l’ultimo giorno utile per utilizzare WhatsApp su tablet e smartphone elencati sopra prima dell’aggiornamento: la app probabilmente si bloccherà e non sarà possibile visualizzare neanche le conversazioni. Per salvare i dati importanti, l’unica soluzione è inviare le vecchie chat via mail o traferirle direttamente su una nuova piattaforma. Le alternative sono installare vecchie versioni dell’applicazione, trovabili e scaricabili online, oppure trovare applicazioni alternative e continuare a stare in contatto con i propri amici.

 

LE EXTENSION MAGNETICHE PER CIGLIA CHE NON HANNO BISOGNO DI COLLA O ADESIVI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*