Allarme celiachia: troppi metalli pesanti nella dieta senza glutine

Allarme celiachia: troppi metalli pesanti nella dieta senza glutine

La dieta senza glutine per i soggetti che soffrono di celiachia è una necessità per gli altri è una moda. Gli effetti di un’alimentazione gluten free non sono sempre positivi, un nuovo studio ha lanciato l’allarme sui metalli pesanti. Su Epidemiology è stato pubblicato un interessante rapporto che svela la percentuale di cadmio, mercurio e arsenico rilevati nei soggetti affetti da celiachia. Gli stessi sono stati messi a confronto con quelli riscontrati in chi non segue una dieta senza glutine.

Come sappiamo i metalli pesanti sono tossici per il nostro organismo perché causano malattie cardiovascolari, scompensi neurologici e tumori. L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) ha inserito arsenico e cadmio tra i cancerogeni del gruppo 1 perché è possibile che possano aumentare il rischio di malattie ma non sono certi gli effetti di una dieta povera di questi metalli.

Tornando ai risultati del nuovo studio, i ricercatori hanno seguito un gruppo di 7mila persone di età compresa tra 6 e 80 anni, dal 2009 al 2014. Nel sangue dei celiaci che dovevano attenersi ad una dieta gluten free sono state riscontrate maggiori concentrazioni di mercurio, mentre nelle urine arsenico e cadmio. Per gli studiosi il responsabile è il riso, chi soffre di celiachia ne consuma in abbondanza dimenticando che è una fonte di arsenico e metilmercurio. Purtroppo molti di questi metalli sono usati in erbicidi e pesticidi e il riso assorbe molto più in fretta gli elementi chimici dannosi.

NON RIMANDARE COME AL SOLITO, LA BELLA STAGIONE SI AVVICINA, CREMA ANTICELLULITE BARO COSMETICS, LA MIGLIORE

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*