Allarme uova contaminate in Europa: rischi anche in Italia?

uova fipronil

Contaminate dal fipronil, nel Belpaese intensificati i controlli

Milioni di uova contaminate sono state ritirate dai supermercati e dai magazzini in Germania e nei Paesi Bassi e ne è stata bloccata la vendita in Belgio a causa di una contaminazione con fipronil, un insetticida tossico vietato nella produzione di alimenti destinati al consumo umano. Nessuna allerta in Italia per ora, da parte della direzione generale per l’Igiene e la Sicurezza degli alimenti del Ministero della Salute ha precisato che non risultano distribuzioni dell’alimento contaminato proveniente dai Paesi Bassi nel Belpaese.

Uova contaminate dal fipronil, la situazione italiana

Le indagini, condotte attraverso il sistema di allerta europea Rasff, hanno evidenziato un uso fraudolento da parte di alcuni produttori dei Paesi Bassi. Il 31 luglio scorso sono stati informati gli Assessorati alla Sanità delle Regioni e Province Autonome della problematica chiedendo di effettuare meticolose verifiche sul territorio italico. Inoltre, a partire dal 7 agosto è stata richiesto il monitoraggio da parte degli Assessorati e dei Nas per comunicare gli esiti delle verifiche su alcuni campioni di uova.

Se in Italia non sembra esserci pericolo per quanto riguarda le uova al fipronil, in Olanda e in Belgio la situazione è critica. Sono 180 gli allevamenti olandesi temporaneamente chiusi ed è stata avviata una inchiesta penale per capire se c’è stato un uso fraudolento dell’insetticida, benché vietato per gli alimenti a consumo umano perché tossico. Tuttavia, le uova sono state tracciate, monitorate ed eliminate dal mercato per sottoporle a verifiche e tenere la situazione sotto controllo.

LE EXTENSION MAGNETICHE PER CIGLIA CHE NON HANNO BISOGNO DI COLLA O ADESIVI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*