Allergia alla primavera, come combatterla?

Allergia alla primavera, come combatterla?

Bentornata allergia alla primavera! Sono tantissimi italiani che in questi primi giorni di caldo hanno cominciato a manifestare fin da subito i primi sintomi dell’allergia al polline. Ma vi siete mai chiesti come combatterla?

Allergia al polline cause

Nel momento in cui arriva la primavera per molti di noi significa allergia al polline. I malesseri di stagione In un certo qual modo riescono al rallentarci in ogni piccola azione quotidiana, tutta colpa di starnuti, riniti e occhi che lacrimano. Le cause che determinano l’allergia alla primavera possono essere tra le più svariate. Alcuni pazienti hanno confessato i propri medici di accusare dei sintomi tipici dei malanni di stagione, nel momento in cui si trovano a stretto contatto con determinati tipi di piante o semplicemente erba.

Gli antistaminici funzionano?

Le farmacie in queste prime settimane di caldo senza ombra di dubbio stanno registrando un altissimo consumo di antistaminici. La domanda che i più scelti in questo campo si pongono è la seguente: gli antistaminici funzionano contro l’allergia alla primavera? La risposta a questa domanda dovrebbe essere solo esclusivamente positiva, ma tenete sempre in conto che sono in aumento i casi riguardanti i pazienti che hanno difficoltà ad utilizzare gli antistaminici a causa degli effetti collaterali, prima fra tutti quella della sonnolenza.

Come combattere l’allergia naturalmente?

In questo frangente sono sempre di più i medici che consigliano ai pazienti che accusano in modo eccessivo gli effetti collaterali degli antistaminici, di provare a combattere l’allergia alla primavera naturalmente. In casi come questi facciamo riferimento senza ombra di dubbio all’aspetto alimentazione. A che ora il tutto è stato anche il biologo nutrizionista Daniele Basta, che in occasione di un’intervista a Glamour: “Il consumo degli alimenti ricchi di vitamina, come vitamina C e la vitamina e, di minerali, in particolare magnesio e selenio, e di antiossidanti, come la quercetina o l’acido rosmarinico, contribuiscono a ridurre i livelli di istamina che l’organismo libera per difendersi dagli allergeni che circondano l’area“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.