Amazon Prime Now, costi e funzionamento servizio spesa online

0
Amazon Prime Now, costi e funzionamento servizio spesa online

Amazon è il sito di acquisti online più utilizzato. Efficiente e veloce, garantisce anche le consegne degli ordini in un giorno a costi bassissimi. Tutto questo però potrebbe cambiare molto presto perché ci sarà un aumento delle tariffe per il servizio Amazon Prime Now.

Amazon Prime now: costi in aumento

Le ultime news non sono positive sopratutto per le consegne in 2 ore previste da Amazon Prime Now riservate ai clienti di Milano e dintorni che sono iscritte al servizio. Le attuali condizioni contrattuali consentono di usufruire della consegna gratuita per un limite di spesa di 25 euro. Purtroppo presto il limite sarà aumentato a 50 euro, per importi inferiori le spese di spedizione avranno un costo variabile. Per le consegne entro 2 ore il cliente dovrà pagare 3,49 euro, mentre per quelle rapide (entro 1 ora) 7,99 euro.

Black Friday Amazon, quando iniziano i saldi di novembre?

Questo annuncio segue di poche ore quello tanto atteso del Black Friday Amazon. La data dei super saldi di novembre coincide con il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento e quest’anno sarà il 24. Il venerdì nero è un’usanza che si è diffusa anche nel nostro paese e che apre la stagione dei regali natalizi. Amazon, leader nel settore e-commerce ha già annunciato sconti sino al 70% e anticiperà l’inizio delle offerte speciali al 18 novembre. Per fare acquisti su Amazon è necessario iscriversi e creare il proprio account, bastano pochi minuti e poi sarà possibile navigare nello shop online.

Acquistare prodotti online: Amazon diventa farmacia?

Il Black Friday è sicuramente il giorno perfetto per fare acquisti online, anche in quei giorni frenetici Amazon Prime Now garantirà la consegna in tempi rapidissimi. Il successo del sito è dovuto anche all’ampia gamma di prodotti disponibili, è possibile trovare anche mobili Ikea oltre ad accessori per la casa. La lista è destinata ad allungarsi perché pare che al quartier generale di Amazon si stia lavorando per ampliare l’offerta e aggiungere anche le medicine. Negli Stati Uniti è stato avviato un primo esperimento, sull’e-commerce ci sono apparati medicali e materiali simili, inoltre sono in corso assunzioni mirate per il “professional health care program’”, ovvero persone che dovranno controllare che vengano rispettate tutte le prescrizioni per la vendita di farmaci e prodotti di questo tipo.