Antivaccinismo, dietro i NO VAX c’è Business secondo il Ministro Lorenzin

0
Antivaccinismo, dietro i NO VAX c'è Business secondo il Ministro Lorenzin
Fonte: Facebook

La teoria di Beatrice Lorenzin davanti agli studenti delle medie a Modena: ieri la sfida era Stamina, oggi sono gli anti-vaccinisti.

Beatrice Lorenzin e antivaccinismo: tutto business

C’è un business dietro a tutto, anche dietro ai NO-VAX. Questo il pensiero del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, davanti agli studenti delle medie a Modena, in un incontro organizzato dall’Università sul tema dei vaccini. Le paure alimentate da chi sostiene l’antivaccinismo sono assolutamente illogiche, in quanto vengono strumentalizzate da gruppi di interesse, da tutti quelli che vogliono vendere una medicina che non esiste, un placebo. Proprio come il comunicatore di massa Davide Vannoni, il quale ha elaborato il metodo Stamina, privo di validità scientifica per guarire da malattie neurodegenerative.

Il business dietro gli anti vaccinisti

E questo comportamento dei NO-VAX è pericoloso, trattandosi di bufale ad alto prezzo. Sì, perché c’è un business dietro a tutto e se non si riesce a comprendere che la salute ha bisogno di un dato oggettivo, chiunque potrà venire a raccontare favole su ogni cosa. Persino su come costruire una casa o perché avvengono i terremoti. E ha parlato ai ragazzi, perché la loro sfida come generazione è quella di riappropriarsi del valore della scienza per non cadere nei tranelli.

Ieri Stamina contro NO-VAX

Dapprima, ricorda il ministro Lorenzin, c’era il metodo Stamina, oggi ci sono i NO-VAX. E sul metodo Stamina ricorda che tutta Italia pretendeva che il Ministero validasse una terapia che si è rivelata una vera e propria truffa che costava un miliardo di Euro su malattie incurabili perché un programma televisivo, “Le Iene”, faceva uno show tutti i giorni dicendo che questa terapia era una speranza per i malati, senza uno straccio di prove scientifiche. Oltre ad essere l’anti scienza, è servito per farli arrestare tutti, ma nessuno si è reso conto del rischio di far entrare nel SSN una vera e propria frode, nonché un grande business di un grandissimo truffatore.