Armadio o cabina armadio, soluzioni per il guardaroba

0
armadio

Armadio guardaroba o cabina armadio? Questo è il dilemma! Quando ci si trasferisce da una casa all’altra, una delle prime cose che il potenziale acquirente osserva è proprio l’ampiezza degli armadi o della cabina adibita al guardaroba: nel primo caso, negozi di arredamento come ZuccaMobili possono suggerire la soluzione ideale per ogni ambiente ed esigenza, sia per uno spazio piccolo, sia per un ambiente molto ampio.

Soluzioni guardaroba, armadio e cabina armadio

Un trasloco è sempre una rottura, ma bisogna passare per un periodo di sacrificio per poi godere di gioie più grandi. Come appunto mettere insieme scatole e scatoloni, riempirli, buttare o, ancora meglio, regalare la roba che non serve nella casa nuova o che non ci potrebbe stare e spacchettare il tutto nel nuovo ambiente, riponendo vestiti, mobili, soprammobili e altro al loro posto.

Peccato che, tante volte, per colpa di un armadio veramente inesistente, gli scatoloni dei vestiti restano intatti fino a quando non si decide di intervenire. Non è vero che sono soprattutto le donne a decidere da ZuccaMobili o in qualsiasi negozio di arredo se sia meglio far saltare in aria l’armadietto a due ante per far spazio a un armadio degno di questo nome, o se rivoluzionare il tutto e optare per la progettazione e la costruzione della famigerata cabina armadio.

In primis, vediamo le differenze e le similitudini. Entrambi hanno la stessa funzione, vale a dire consentire di riporre vestiti, biancheria, accessori vari e, in qualche caso, anche scarpe e valigeria. Il problema è lo spazio, in quanto nel primo caso, si ha un vero e proprio mobile che toglierà spazio alla camera da letto o al corridoio, mentre nel secondo, sarà un’intera stanza ad essere adibita ad armadio aperto.

I vantaggi di uno o dell’altro sono relativi, in realtà entrambi hanno bisogno di pulizia e di manutenzione per mantenere l’igiene e soprattutto per preservare il guardaroba, la scelta è solo questione di spazio e di abitudini. Ad esempio, chi odia fare il cambio di stagione potrebbe apprezzare una cabina armadio, in modo da avere sottomano tutto l’anno sia i cappotti, sia i costumi da bagno. Altri invece preferiscono il minimal, quindi avere gli outfit per la stagione in corso e facendo il cambio di stagione.

Caratteristiche armadio guardaroba

Diciamo pure che la cabina armadio in Italia ha preso piede grazie alle star di Hollywood, le quali iniziavano a mostrare le loro mega ville grandi quanto la Sicilia e in cui una stanza era rigorosamente adibita a vestiti e accessori di lusso.

Dalle foto delle riviste del settore è arrivata ai video, per poi esplodere negli appartamenti di pregio. Da qui, è diventata una moda e chi ha una cameretta può benissimo adibirla a una cabina armadio. Tuttavia, molti italiani hanno rivalutato il grande classico, in quanto c’è una coscienza meno materialistica e più minimale di rivendere o donare i vestiti che non si usano più.

I video sui decluttering stanno impazzando in Rete ed è una fantastica scusa per acquistare capi di ultima moda senza tanti rimorsi e col dilemma di dove metterli.  O, più semplicemente, molte persone sono anche stanche di stirare i capi, riporli e poi dover rifare il lavoro perché con troppa roba, si crea un ammassamento di vestiti e disordine da non arrivare a gestire la cosa, se non eliminando il superfluo per fare meno fatica.

È anche vero che i vari negozi di arredo e design, anno dopo anno, presentano delle novità non da poco. Ad esempio, l’armadio nella stanza da letto padronale non è più piccolo ed essenziale, bensì di tutte le dimensioni e anche componibile, in modo da sfruttare tutto lo spazio anche mediante degli accessori quali appendi borse, cassetti o mensole.

Bisogna sfatare una leggenda, secondo cui l’armadio più è grande più si ottiene spazio. Non è affatto così, in quanto esistono dei modelli compatti e all’apparenza poco spaziosi che, una volta aperti, celano accessori in grado di ottimizzare lo spazio. Inoltre, un armadio gigante ha bisogno di una stanza altrettanto spaziosa in cui collocarlo.

A che serve un colosso di guardaroba quando non si riesce manco ad aprire le sue ante e riporre in ordine i vestiti?  Il modo migliore per scegliere l’armadio giusto è quello di prendere delle misure molto accurate, in modo che le ante possano aprirsi senza trovare ostacoli. Inoltre, un trucco oltre che scegliere degli accessori come porta pantaloni  o ripiani scorrevoli,  o ancora dei cassetti adatti per biancheria e accessori, è anche quello di optare per le ante scorrevoli, eccellenti e salvaspazio.

Perché scegliere una cabina armadio

La caratteristica nota a tutti della cabina armadio è che sia tutto a vista. Non esiste un vero e proprio cambio di stagione, in quanto è tutto lì, appeso o piegato in maniera ordinata in modo da altare all’occhio il più velocemente possibile grazie ad appendi abiti e a mensole e ripiani che servono per ospitare felpe, camicie, magliette, borse, cappelli e addirittura scarpe e stivali. Possono esserci dei cassetti, adibiti ad accessori piccoli come cinture e gioielli, però purtroppo lo svantaggio di avere i vestiti open space si fa sentire, specialmente nelle pulizie settimanali.

Se un armadio accumula anch’esso della polvere, ma in maniera limitata in quanto è chiuso, essendo un ambiente aperto ci si ritroverà a passare il tempo a spolverare mensole, ripiani e gli stessi vestiti. Chi è allergico alla polvere purtroppo sa bene di cosa si sta parlando. Altra nota dolente è il costo, molto più alto anche di un armadio quattro stagioni su misura.

E, cosa da non sottovalutare, progettare da oli una cabina armadio è facile, mentre costruirsela in modo autonomo diventa difficile e anche uno spreco, in quanto un armadio si può trasferire in caso di trasloco, mentre la cabina armadio deve stare lì, pronta ad essere utilizzata o ristrutturata dal nuovo inquilino o proprietario.

Armadio e cabina, l’unione fa la forza

E se entrambe le soluzioni sono valide, ma non si sa quale scegliere? Ma perché ridursi a fare una scelta, quando con un armadio a muro su misura dentro la cabina armadio si possono risolvere molti problemi.

Ebbene sì, la tendenza è quella di chiudere vestiti, cappotti e indumenti delicati per proteggerli dalla polvere e preservare la stiratura in un comodo armadio quattro stagioni, con delle aggiunte tipo scomparti alti, mensole e ripiani per gli accessori ingombranti da riporre nelle dust bag o nelle scatole antipolvere. In questo caso, ovviamente, lo spazio deve essere calcolato al millimetro, visto che si sfruttano le zone non usate come quella tra il soffitto e la parte alta del mobile e anche gli spostamenti devono essere agevoli.

Via libera quindi alle ante scorrevoli, agli accessori e ai gadget per riporre con cura anche i tessuti più delicati e senza impazzire cercando di togliere ogni giorno quella odiosa patina di pulviscolo che si accumula. Inoltre, anche le cassettiere, le scarpiere e i settimini possono essere inseriti agevolmente in questo contesto, sempre spazio permettendo.

Le donne, sfruttando anche la messa a disposizione della parte alta di questi piccoli mobiletti, unita a delle luci adeguate e a specchi a figura intera, possono anche crearsi una zona make-up liberando spazio nel bagno, con la felicità e la benedizione degli uomini che avranno qualche minuto in più per prepararsi mentre la consorte decide l’outfit e il look per il lavoro o la serata direttamente in guardaroba.