Assicurazione Viaggi: cos’è, a cosa serve e cosa copre

0
Assicurazione Viaggi

L’Assicurazione Viaggi, troppo spesso sottovalutata da turisti e viaggiatori, in realtà rappresenta un elemento fondamentale per la perfetta riuscita del viaggio. Una polizza ben costruita, infatti, è in grado di tutelare il viaggiatore da qualsiasi imprevisto, piccolo o grande, che si presenti sulla sua strada.

Questo tipo di assicurazione, inoltre, può essere calibrata in funzione del tipo di viaggio, organizzato per motivi di lavoro o per una semplice vacanza, e della sua durata nel tempo. L’insieme dei rischi coperti dal contratto assicurativo è articolato in base alle specifiche esigenze del contraente affinché la polizza, nel complesso, possa risultare efficiente e funzionale.

Assicurazione Viaggi: perché è importante

Un viaggio all’estero è sempre un’esperienza straordinaria dalla quale ognuno dovrebbe trarre il massimo beneficio e trattenere nella memoria le immagini più belle. La vita reale, però, ci riserva continuamente imprevisti e cambi di programma sui quali non siamo in grado di esercitare alcuna forma di controllo.

In un viaggio, anche se organizzato nei minimi dettagli, il fattore Imprevedibilità deve essere tenuto sempre in debita considerazione, tanto più se l’itinerario è composto da molteplici spostamenti e prevede numerose coincidenze.

Un volo in ritardo, lo smarrimento del bagaglio, un furto, possono cambiare tutto il corso del viaggio e, soprattutto, richiedere esborsi di denaro anche elevati per rimediare al danno subito.

Per non parlare del rischio sanitario: una semplice influenza oppure una distorsione possono rappresentare un problema serio, soprattutto in paesi come gli Stati Uniti e il Canada, dove l’assistenza medica non è pubblica e ogni prestazione comporta spese extra-budget molto ingenti.

L’Assicurazione in viaggio: a cosa serve e che rischi copre

La polizza assicurativa, da stipulare prima di partire per un viaggio, rappresenta la soluzione migliore per prendere il volo senza preoccupazioni di sorta. Qualsiasi imprevisto dovesse presentarsi, avremo sempre la rassicurante certezza di potervi fare fronte, senza sostenere costi straordinari.

Una buona assicurazione copre in primo luogo un eventuale annullamento del viaggio, sollevando il contraente dall’ansia che lo attanaglia quando la prenotazione è fatta con ampio anticipo. Qualsiasi contrattempo dovesse richiedere il deferimento della partenza, come un’influenza, un incidente, uno sciopero, non determinerà la perdita del denaro anticipato.

Perfino le condizioni meteorologiche non favorevoli, qualora si stia partendo per le vacanze, invernali o estive che siano, possono determinare lo slittamento del soggiorno, senza che sia richiesto alcun supplemento o che si perdano i soldi eventualmente già versati.

Un altro incubo ricorrente quando si parte per una vacanza è quello di smarrire il bagaglio e ritrovarsi, magari in vacanza, privi dell’equipaggiamento necessario ad affrontare la permanenza e le attività programmate. Con l’Assicurazione Viaggi tutto ciò non sarà più un problema.

Assicurazione Sanitaria Viaggi: perché stipularla

L’assicurazione sanitaria viaggi, soprattutto per chi si reca nei paesi del Nord America, è uno strumento irrinunciabile per garantirsi un soggiorno tranquillo e privo di brutte sorprese. I costi della sanità statunitense, come noto, restano inaccessibili agli stessi cittadini americani, costretti a loro volta a stipulare polizze che consentano il pagamento delle prestazioni mediche alle quali, in caso contrario, non potrebbero avere accesso.

Basti pensare che la degenza in ospedale comporta una spesa che varia dai 1.000 ai 1.500 dollari al giorno e l’ingessatura di una caviglia lussata ne richiede circa 10.000. Un intervento chirurgico relativamente semplice come l’appendicectomia arriva a costare ben 22.000 dollari.

L’assicurazione, stipulata prima della partenza, copre tutti i costi ai quali si andrebbe incontro qualora fosse necessario ricorrere alle cure del medico, dal ricovero in ospedale all’effettuazione di esami diagnostici, dal trasporto in ambulanza alla mera somministrazione di farmaci.

Una buona polizza, inoltre, prevede l’assistenza medica domiciliare per l’intera durata del soggiorno, e contempla un pratico servizio telefonico in italiano al quale fare riferimento per ottenere indicazioni e chiarimenti in caso di bisogno.

Assicurazione Viaggi non copre solo le spese mediche

L’assicurazione sanitaria viaggi non si limita alle spese strettamente mediche. Se il malanno o l’infortunio dovesse richiedere un prolungamento forzato del soggiorno, o un eventuale rientro anticipato, o se dovesse essere necessario trasferire parenti e affini al capezzale del contraente, la polizza assicurativa coprirebbe tutte le relative spese.

La possibilità di personalizzare la polizza viaggi consente di calibrare la copertura in funzione delle esigenze del contraente. Così, se quest’ultimo decide di trascorrere una settimana in montagna, l’assicurazione contro gli infortuni sugli sci coprirebbe il rischio di infortunio per sé, ma anche per eventuali malcapitati con i quali si dovesse accidentalmente scontrare.

La responsabilità civile, infatti, è una delle coperture che è possibile garantire con questa polizza, insieme all’assistenza continuativa durante il viaggio e a quella legale. Essere causa involontaria di un incidente, smarrire i bagagli, perdere l’aereo, posticipare la partenza a causa delle cattive condizioni del tempo, non comporterà alcun aggravio delle spese programmate, se ci pensa l’assicurazione.

Vuoi viaggiare in tranquillità?

Stipulare un’assicurazione viaggio garantisce la tranquillità dell’ itinerario che ci si appresta ad intraprendere, che sia per motivi di lavoro o di piacere.

Nessun imprevisto potrà minare la serenità che trasmette il sapere che non si è da soli, ma assistiti e guidati, per tutta la durata del soggiorno, da una mano discreta, competente e affidabile.

Fonte delle informazioni: https://www.ergoassicurazioneviaggi.it/assicurazione-viaggi