Aumenta la tensione tra USA e Messico: parte il boicottaggio dal Messico

tensione Usa Messico

Le decisioni del Presidente USA Trump rispetto al muro al confine con il Messico stanno generando la reazione del Paese latino, reazioni dure che invitano la popolazione messicana a boicottare i prodotti statunitensi. Con lo slogan “Tutti i settori dono d’accordo con il boicottaggio contro gli USA e il fascista Trump. Fuori le Imprese Yankee dal Messico”, si lancia l’offensiva contro i simboli del consumismo USA, la Coca Cola, il Mc Donald’s e il Burger King.

Colpite dal boicottaggio anche il settore auto e quello degli elettrodomestici come il Walmart. Anche il Kentucky Fried Chicken sarà boicottato. Un colpo per l’economia USA ma ancora più accentuata dall’invito di desistere dagli acquisti messicani oltre confine. Ogni anno, infatti, nel solo Texas, i Messicani spendono oltre 1,3 Miliardi di dollari.

L’azione di Trump, dunque, non ha solo una valenza politica e diplomatica, mettendo in discussione le buone relazioni tra i due Paesi ma incide anche a livello economico. Il boicottaggio messicano e la rinuncia agli acquisti dei messicani negli USA non potrà creare crisi economiche nel colosso americano ma inciderà certamente, ad esempio, sui bilanci delle località di confine che vedranno calare sensibilmente il loro volume di affari.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*