Austria, Governo Kurz propone passaporto per sudtirolesi

0
Austria, Governo Kurz propone passaporto per sudtirolesi

Aspre critiche da Roma per la proposta etno-nazionalista di Sebastian Kurz, alleato con l’ultradestra di Strache, di concedere il passaporto austriaco agli italiani di lingua tedesca o ladina, ovvero chi vive in Trentino Alto Adige, per avere una sorta di doppia cittadinanza.

Doppio passaporto per italiani del Trentino Alto Adige

Roma non ha accolto bene l’idea del nuovo governo austriaco di Sebastian Kurz, alleato con l’ultradestra di Heinz-Christian Strache, di concedere il passaporto austriaco agli italiani di lingua tedesca o ladina, quindi uan sorta di doppia cittadinanza. L’annuncio, arrivato dai partiti di opposizione di lingua tedesca in Alto Adige secondo i quali si tratta di una occasione storica di valore inestimabile, ha provocato una valanga di polemiche. Un guanto di velluto mascherato da pugno di ferro di impronta nazionalista, visto che sdoganare la cittadinanza sulla base dell’etnia avrebbe effetti gravissimi specialmente nell’area delicatissima dei Balcani, visto che rischia di minare la convivenza dei paesi.

Rischio Oexit?

Una mossa giudicata velleitaria e non certo distensiva, ma il Governo Italiano, prima di esprimere il suo pensiero pubblicamente, si riserva di ascoltare il programma di Kurz la prossima settimana a Bruxelles e capire se è a sostegno dell’Europa Unita o c’è il rischio concreto di un Oexit, ovvero un referendum austriaco sulla scia di quello britannico per uscire dall’Unione Europea.

Passaporto per gli altoatesini, cosa dice Bruxelles

Se i rappresentati dell’Italia a Roma e a Bruxelles tacciono, ci pensano i portavoce dei partiti politici italiani a dire la loro sul modus operandi di Vienna e della folle idea di un passaporto per i cittadini altoatesini. Michela Biancofiore di Forza Italia insinua che il PD è più orientato verso l’elezione della Boschi e Delrio in Trentino Alto Adige grazie alla Svp e tace così sulla doppia cittadinanza. Il Presidente dell’Europarlamento sembra d’accordo con il Governo Italiano e si riserva di ascoltare Sebastian Kurz prima di esprimere una opinione in merito.