Avis donatori allarme, cala il numero delle donazioni di sangue

0
Avis donatori allarme, cala il numero delle donazioni di sangue

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa la notizia secondo cui si è registrato un cala il numero delle donazioni di sangue. Già fatto sì che gli Avis donatori lanciassero l’allarme al fine di risolvere questa problematica, cosa sta succedendo?

Influenza 2018: registrati anche alcuni decessi

Influenza 2018 sembra essere più difficile da affrontare di quella avuta nei passati anni, il virus in questione infatti sta creando non pochi problemi a livello fisico. Sono diversi pazienti che ormai da circa 20 giorni lottano con lo stato influenzale, un malessere generale incrementato da febbre, tosse asmatica o bronchite e dolori alle articolazioni. La gravità di questa influenza 2018 era già stata annunciata degli scienziati dell’Australia, i quali avendo studiato il virus avevano parlato di un’influenza letale, non a caso il continente sono stati registrati alcuni decessi. Quanto detto è avvenuta anche in Italia dove sono stati registrati alcune morti due di questi in Sicilia, in provincia di Messina. Ciò ha fatto sì che si venisse a creare una emergenza sangue dovuta un calo delle donazioni.

Avis Italia cerca donatori?

Come abbiamo appena annunciato l’influenza in Italia ha registrato non poche difficoltà, tra cui due decessi in Sicilia in provincia di Messina. I vari ricoveri in ospedale, dovuti ovviamente anche ad altre motivazioni, hanno fatto sì che si venisse a creare una forte richiesta di sangue andando intaccare così le casse dell’Avis Italia che adesso cerca donatori. L’appello riguarda riguardante l’Avis arriva proprio dal governatore della Puglia, Michele Emiliano.

Calo Delle donazioni del sangue: non è semplice solidarietà

L’Avis allarme donatori si è registrato maggiormente in regioni come Toscana, Lazio, Campania e Puglia. Proprio dal sud e quindi dalla regione pugliese è stato lanciato l’appello dal suo governatore, Michele Emiliano. L’uomo in una nota ha dichiarato: “So che, grazie a tutti i pugliesi che hanno accolto il mio invito di andare a donare, abbiamo scongiurato l’emergenza legata in questi giorni alla carenza di sangue, la cui la conta è migliorata significativamente. Però non sono le singole giornate risolvere il problema, pensiero corre dare continuità all’attività di donazione, ed è per questo che rinnovo nuovamente mio appello ad andare a donare“.