Bambina muore il giorno del battesimo, genitori sotto shock

Bambina muore il giorno del battesimo, genitori sotto shock

Una notizia piena di dolore, quello che doveva essere un giorno si festa si è trasformata in una vera tragedia. Una bambina muore il giorno del battesimo, i genitori sotto shock dopo l’accaduto.

Trovata morta nella culla

Una tragedia familiare si è appena compiuta in una famiglia originaria di Pesaro. Una bambina è stata trovata morta nella culla, la mattina del suo battesimo. Cosa sia accaduto a Chiara sembra un vero e proprio mistero. La piccola è deceduta a soli 7 mesi nel sonno. La tragica scoperta è stata fatta dai genitori, il giorno del suo battesimo. A raccontare la notizia è stato il quotidiano Il Resto del Carlino, le quali spiegato che la Procura della Repubblica di Urbino ha deciso di indagare su i due genitori.

Chiara morta il giorno del battesimo

Come abbiamo appena annunciato all’inizio del nostro articolo, quella che è successa a Pesaro è una storia piena di tristezza ma anche di punti bui. Chiara è stata trovata morta il giorno del battesimo a soli 6 mesi, nella sua culla. Al momento gli inquirenti stanno cercando di capire quali possono essere le cause che abbiano portato la bambina di un decesso così rapido. Secondo quanto raccontato dai quotidiani, sembrerebbe che i tuoi genitori della bambina, di origine romena, lui taglialegna e lei casalinga, il drammatico giorno si sono recati nella cullina della piccola per svegliarla, notando che il corpicino non reagiva al loro contatto. Nell’immediato sono stati chiamati i soccorsi, che però sembrano essere stati inutili.

Bambina morta nel sonno per cause naturali?

Attualmente la Procura della Repubblica di Urbino sta indagando su quelle che possono essere le possibili cause che abbiano portato al decesso della di chiara a soli sei mesi. Secondo una prima analisi, la bambina morta nel sonno per cause naturali legate a un rigurgito. Quanto detto però non avrebbe esentato i genitori da una doverosa indagini, dato che comunque si cerca di capire se il comportamento della coppia e o meno compatibile con quello adottato per la custodia della bambina in abito genitoriale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*