Banca Mediolanum: Berlusconi deve scendere sotto la soglia del 10%

berlusconi e mediolanum

La vicenda che è alla base di tutto è la condanna dell’ex Cavaliere sui diritti Mediaset. Il legame con la Banca Mediolanum fondata da Ennio Doris è storico e forte, essendo Berlusconi uno dei principali finanziatori nella fondazione della Banca, come egli stesso ha avuto occasione di raccontare. Doris aveva parlato del suo progetto, un sogno, allora, di fondare Mediolanum ma non trovava il finanziatore giusto per realizzare il sogno.

Parlandone con Berlusconi, seppe trasmettere al Cavaliere il suo entusiasmo e convincerlo a dargli credito sul progetto. Nasceva, quindi la Banca Mediolanum che da allora è cresciuta in modo esponenziale e nella quale Berlusconi ha sempre creduto evidentemente con ragione data l’attuale posizione di Mediolanum nel mondo finanziario. Berlusconi ha una forte posizione nella Banca con un significativo investimento ma a seguito delle vicende accennate la BCE ha richiesto un ridimensionamento della sua posizione.

Il consiglio di Stato ha sospeso la decisione della Banca Centrale Europea ma oggi Bankitalia, ritenendo insufficienti i requisiti di onorabilità di Berlusconi, ne richiede il riposizionamento al di sotto del 10%. La posizione di Bankitalia ha provocato difficoltà di Mediolanum nella seduta odierna della Borsa. Berlusconi ha già annunciato ricorso contro Bankitalia.

Crema Anticellulite Barò Cosmetics, leggi info su sito Ufficiale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*