Bonus bebè 2017: le nuove regole INPS, info agevolazioni e sgravi fiscali

Bonus bebè 2017: le nuove regole INPS, info agevolazioni e sgravi fiscali

Il bonus bebè Inps 2017 è diventato il cavallo di battaglia del Governo Gentiloni impegnato a conquistarsi il favore del popolo degli elettori. Nel 2017 sono previsti sgravi fiscali e agevolazioni per le famiglie italiane e l’INPS si è adoperato per studiare il nuovo bonus bebè. Ormai è diventato realtà e i cittadini interessati a farne richiesta devono controllare di rientrare nei requisiti richiesti. La prima cosa da fare è richiedere il modello ISEE 2017 dove è riportato il reddito del nucleo familiare.

Informiamo i nostri lettori che tale modello ha subito delle modifiche proprio per consentire alle famiglie più disagiate di poter richiedere il bonus bebè 2017 e di usufruirne visto che sono proprio loro che ne hanno i maggiori diritti. L’INPS ha intenzione di vigilare affinché il denaro pubblico non venga sperperato perché i bonus elargiti non sono dei regali, ma un diritto che spetta ai meno abbienti così come sancito dalla nostra costituzione. L’ente per la previdenza sociale ha predisposto anche un ulteriore controllo chiedendo di compilare modello SR163 necessario per verificare la corrispondenza IBAN e la titolarità del conto dove sarà addebitato l’importo.

L’importo dell’assegno previsto per il bonus bebè Inps 2017 è pari a 960 euro annui e l’erogazione sarà mensile per 3 anni. In caso il reddito della famiglia, così come certificato dal modello ISEE, dovesse subire delle modifiche in negativo, l’importo potrebbe raddoppiare arrivando a 160 euro al mese (e non 80 euro). L’Agenzia delle Entrate lavorerà a stretto contatto con gli uffici INPS per poter eseguire in tempi rapidi l’erogazione dell’assegno, inoltre le dichiarazioni per il bonus bebè Inps 2017 possono essere rettificate in caso di errori senza perdere alcun beneficio.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*