Buffon: addio alla Juve, ma anche al calcio?

lettera35.it_buffon

Da Gigi Buffon l’annuncio ufficiale è arrivato questa mattina durante una conferenza stampa all’Allianz Stadium; dell’ eroe della Juve, con alle spalle più di mille partite, nove scudetti, una coppa Uefa e un Mondiale; in pratica una vita dedicata con passione al calcio; il numero uno lascia la squadra della quale fa parte da anni dichiarando: “Sabato sarà la mia ultima partita. Arrivo a questa decisione con senso di serenità e appagamento. Sono orgoglioso di aver espresso in campo prestazioni sempre all’altezza del suo nome” Un addio sentito ed emozionato ma fermo; che Buffon ha spiegato con chiarezza e lo stile che lo contraddistingue da sempre, anche se non è un addio definitivo al mondo del calcio.

Addio alla Juventus ma forse non al calcio

Buffon non ha deciso del tutto ancora però, se lasciare anche l’attività di gioco, ovvero potrebbe giocare ancora in altre squadre, forse all’estero; su questo punto ancora non si è pronunciato; durante la conferenza stampa è intervenuto anche il presidente Andrea Agnelli che ha reso noto che il campione ha ricevuto già moltissime offerte allettanti, sia per ruoli da calciatore sia per incarichi da dirigente. Un futuro assicurato qualunque sia la decisione di Buffon in merito alla sua attività futura.

Campione amatissimo

Un campione dalla stoffa innata un portiere “magico” che stranamente aveva iniziato come centrocampista, circa 12 anni fa;un campione che ha le sue radici in una famiglia sportiva a tutto tondo, con un padre campione di atletica, una madre campionessa italiana di lancio del peso e due sorelle giocatrici di pallavolo in A1. Gli inizi di Gigi prendono forma nella squadra della sua città, poi scoppia la passione per la “porta” forse scaturita dal vedere giocare il portiere del Camerun Thomas N’Kono che respingeva le palle con il pugno; Buffon è conquistato da questo giocatore e si ispira a lui…il resto è storia…

Informazioni su Giusy Ragni 18 Articoli
Web editor, scrittrice freelance e disegnatrice milanese ma romana d’adozione, ha al suo attivo svariate collaborazioni per siti e personaggi famosi, oltre alla pubblicazione di un libro; significativa esperienza di lavoro in rete e capo amministratore per oltre dieci anni di un portale sull’immaginario collettivo, è un nome noto del web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*