Carrefour: 500 esuberi e tre punti vendita in chiusura

chiusura carrefour

La situazione di Carrefour non si può proprio definire rosea, ormai da alcuni anni risente da una parte della crisi, dall’altra dell’agguerrita concorrenza dei Discount. Il calo di vendite e di redditività è veramente pesante, non solo per questo grande gruppo commerciale ma anche per Auchan, forse ancora più in difficoltà. La riorganizzazione messa in atto da Carrefour ha permesso al gruppo di recuperare qualcosa lo scorso anno ma i dati hanno indotto l’azienda a prendere la decisione di chiudere tre punti vendita a Borgomanero, Trofarello e a Pontecagnano.

Sono 500 i lavoratori che risultano in esubero. In una nota le organizzazioni sindacali confederali, tramite le loro rappresentanze di settore, si oppongono a questa decisione aziendale e hanno proclamato una mobilitazione per le giornate del 27 e 28 gennaio.

I sindacati puntualizzano che le decisioni dell’azienda in questi ultimi anni hanno già portato ad un peggioramento delle condizioni di lavoro e che altri 500 esuberi non sono tollerabili. Sarà difficile, comunque, conciliare le esigenze aziendali di riorganizzazione e contenimento dei costi con il pieno mantenimento dei livelli occupazionali, anche se tutti se lo augurano.

Crema Anticellulite Barò Cosmetics, leggi info su sito Ufficiale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*