Caso Wikipedia censurata, oggi lo sciopero per il copyright

0
Caso Wikipedia censurata, oggi lo sciopero per il copyright

L’alba di un nuovo giorno porta novità sul caso Wikipedia censurata. Sembra di rivivere il film Fahrenheit 451, sull’oscurantismo culturale raccontato nel film diretto nel 1966 da Francois Truffaut e riproposto in remake nel maggio di quest’anno dal regista Ramin Bahrami, nel vedere le pagine italiane di Wikipedia, l’enciclopedia a partecipazione libera, oscurate in segno di protesta. Ecco che oggi arriva lo sciopero per il copyright.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Direttiva UE sul copyright

La motivazione che ha portato a questa manifestazione, che pare sia partita proprio dall’Italia, stanno nella nuova direttiva UE sul copyright, che sarà votata in seduta plenaria dal parlamento europeo il 5 luglio. In particolar modo articolo 11 e 13 di esso. In essi è contenuta la tassa sui link (l’obbligo di ottenere una licenza quando si condividono parti di un articolo con il rimando alla pagina proprietaria del testo attraverso un link ipertestuale) e l’upload filter (un meccanismo telematico che impedisce di scaricare dei contenuti che sono stati protetti dal diritto d’autore su piattaforme come Yutube e Istagram).

Maurizio Codogno: Abbiamo apprezzato il sostegno del governo

A questa forma di mobilitazione, che durerà fino a tutto domani, stanno partecipando sia colossi del High Tech come Google che attivisti per il diritto alla conoscenza. Le ragioni della protesta le ha spiegate Maurizio Codogno, portavoce di Wikipedia Italia, che ha dichiarato: “La mia sensazione è che la protesta duri fino a giovedì, oltre non avrebbe senso. Abbiamo apprezzato il sostegno del governo. Quello che possiamo sperare e che gli eurodeputati pentastellati siano in linea con Di Maio. Abbiamo sempre avuto una forte tendenza a difendere i diritti non solo nostri. Magari Wikipedia – ha concluso Codogno –riesce a vivere anche con questa direttiva, ma i siti più piccoli no, ci sentiamo tutori anche degli altri“.

“La posizione di Wikipedia contro la riforma sul copyright”

Dal Parlamento europeo arrivano le smentite sull’interpretazione della normativa. In un comunicato stampa dello stesso Europarlamento infatti si legge “Wikipedia e altre enciclopedie online non ricadrebbero nell’ambito della proposta della Commissione“. La risposta di Wikipedia al comunicato è stata perentoria e dall’enciclopedia libera hanno spiegato che “Wikipedia non si è mobilitata solo per salvare sé stessa, ma per difendere la Rete libera. La comunità attiva vuole difendere la conoscenza libera e preservare il web come spazio aperto anche per le realtà con meno visibilità. L’attuale testo della direttiva impedisce lo sviluppo di nuovi servizi digitali aggiungendo nuovi vincoli ed è dunque contro lo spirito del copyright che dovrebbe proteggere la creatività“. Gli editori europei hanno anche loro preso posizione e tramite il loro presidente Carlo Perrone hanno spiegato che: “La posizione di Wikipedia contro la riforma sul copyright dimostra che il voto all’Europarlamento va ben oltre il copyright e riflette un dibattito più profondo che copre non solo la libertà di stampa ma anche il funzionamento delle nostre democrazie, che sono minacciate non solo attraverso la sostenibilità economica della stampa ma anche da inaccettabili campagne fuorvianti condotte dalle piattaforme per influenzare gli europarlamentari“.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.