Castelvetrano: blitz antimafia, si cercano i complici di Matteo Messina Denaro

0
Fonte foto: TgCom24.it

Maxi blitz antimafia dei carabinieri a Castelvetrano, in provincia di Trapani. E’ stato arrestato il figlio del boss di Mazara del Vallo. Ora si cercano i complici di Matteo Messina Denaro.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Blitz antimafia a Castelvetrano

I carabinieri del Ros, diretti dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, in collaborazione con il Comando Provinciale di Trapani hanno effettuato un’operazione antimafia nella notte a Castelvetrano.

Durante le operazioni da parte delle forze dell’ordine è stato tratto in arresto anche Matteo Tamburello. L’uomo, noto imprenditore della zona, è il figlio dell’ex boss mafioso di Mazara del Vallo, deceduto lo scorso anno. Tamburello, insieme ad altri 25 persone, è indagato per trasferimento fraudolento di valori, associazione a delinquere e infine per la violazione degli obblighi durante la sorveglianza speciale.

L’operazione, come riportato anche da ilcorriere.it, ha previsto lo spiegamento di 200 agenti, impiegati in numerose perquisizioni all’interno delle abitazioni degli indagati.

Si cercano i complici di Matteo Messina Denaro

Il maxi blitz antimafia è finalizzato anche alla cattura di Matteo Messina Denaro e dei suoi complici. Messina Denaro è latitante dal 1993 ed è considerato figlioccio di Totò Riina. Il pregiudicato, per le esplosioni di alcune bombe a Firenze, Milano e Roma avvenute tra il 1992 e il 1993, ha ancora da scontare una condanna d’ergastolo.

L’operazione antimafia da parte dei carabinieri è stata condotta oltre che a Castelvetrano anche a Mazara del Vallo, Santa Ninfa, Salemi, Campobello di Mazara e Marsala. In arresto, per detenzione illegale di armi, sono finiti anche Giovanni Como, cognato di Messina Denaro e Diego Vassallo.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS