Che cosa vuol dire saffico e cosa significa lesbo, differenza e significato

0
che cosa significa saffico lesbo lebica che cosa vuol dire omosessualità femminile differenza

Belen Rodriguez e Ilary Blasi, con il loro bacio in bocca al Grande Fratello VIP, hanno fatto veramente scalpore, tanto che molti si chiedono che cosa significa saffico e lesbo per definire il loro gesto e quello di numerose altre artiste prima di loro. Insomma, che cosa vuol dire bacio saffico e bacio lesbo?

Significato dei termini saffico e lesbo o lesbica, ci sono differenze?

Può un bacio fare così scalpore? Se si tratta di un gesto fatto da due donne, molto conosciute e desiderate da tutto il pubblico maschile perché belle, la risposta è sì. E il gesto di Ilary Blasi e Belen Rodriguez, rispettivamente moglie dell’ex Capitano della Roma Francesco Totti e l’ex moglie del ballerino Stefano De Martino e attuale compagna di Andrea Iannone, campione di MotoGP, non è certo stato un simbolo o una provocazione, visto che durante la diretta del Grande Fratello VIP, è stato Alfonso Signorini a proporre alle due di scambiarsi un bacio. Secondo il noto direttore di Chi, un bacio saffico dopo il bacio tra Cristiano Malgioglio e Lorenzo Flaherty avrebbe spazzato via ogni residuo di omofobia Marco Predolin, invitato nonostante la squalifica per bestemmia (ma ci sarebbero state mille ragioni più gravi a giustificare l’eliminazione forzata) ha solo dovuto guardare inerme. Questo gesto, però, ha fatto sì he molti utenti sui social si facessero una domanda: che cosa significa saffico e cosa vuol dire lesbo o lesbica? Prima di tutto, bisogna affermare che entrambi i termini hanno a che fare con l’omosessualità femminile.

Che cosa significa lesbica o lesbo: origine del termine

Per quanto riguarda il termine lesbica, esso deriva dall’Isola di Lesbo, luogo in cui, secondo una leggenda, nel VII secolo a. C. una poetessa aristocratica che esaltò nelle sue opere sotto forma di versi la bellezza delle donne e della femminilità, nonché l’eros tra donne. In origine, questa parola fu usata in senso dispregiativo, ma poi è diventato un termine sinonimo di orgoglio e rivendicazione. La psichiatra Charlotte Wolff, di origine tedesca, è stata la sdoganatrice del primo studio sul lesbismo che utilizza come oggetto della ricerca donne senza patologie psichiatriche particolari. Lo studio è stato pubblicato con il titolo Amore tra Donne. Da qui, con lesbismo si definiscono le donne che preferiscono relazionarsi con persone dello stesso sesso a livello emozionale, amoroso, affettivo e sessuale.

Significato e origini della parola saffico

Dopo lesbica e lesbo, cosa significa la parola saffico? Come accennato prima, sull’isola di Lesbo, in una città chiamata Ereso, viveva una poetessa che decantava il lesbismo, anche se allora non era chiamato così. Il suo nome era Saffo. Di famiglia aristocratica, fu costretta all’esilio insieme alla sua famiglia in terra italica, probabilmente a Siracusa, ma poi tornò in patria per insegnare ed educare le giovani fanciulle l’amore, la delicatezza, la grazia, la capacità di sedurre, il canto, l’eleganza raffinata dell’atteggiamento: tutte caratteristiche che una giovane aristocratica di buona famiglia doveva possedere secondo i rigidi canoni della società greca di allora. Ispirata dalla bellezza delle giovani, scrisse liriche che alludono a una sorta di eros omosessuale, veri e propri rapporti intimi con le sue giovani studentesse. SI dice che quella dal titolo “A me pare uguale agli Dei” fosse dedicata alla sua favorita.