Chirurgia vaginale, la nuova tendenza con il 50% dei casi

0

Sempre più donne, in particolare meno giovani, molto legate all’aspetto estetico si stanno dando alla chirurgia vaginale.

Le richieste sono quelle di sollievo dalla secchezza e dal prurito causati dalla carenza estrogenica, ma anche la tonificazione vaginale per poter avere una maggiore soddisfazione sessuale.

Le richieste di chirurgia vaginale

Le richieste di chirurgia vaginale  spesso sono al quanto bizzarre, come ad esempio la tendenza a farsi ricostruire l’imene, in particolare le giovani donne musulmane, per riavere una nuova verginità, necessaria ad evitare non solo il rifiuto da parte del promesso marito, ma anche per evitare di farsi allontanare dalla propria famiglia d’origine.

Richiesta di ringiovanimento

La richiesta di chirurgia vaginale mira ad una specie di raggiungimento della perfezione estetica in una donna che vuole mantenere fresche le parti intime. Tuttavia l’Associazione italiana di chirurgia plastica estetica (Aicpe) afferma che “Ricorrere al bisturi per migliorare l’estetica dei genitali è una possibilità che deve essere valutata con moltissima attenzione”

Bisogna dunque ponderare bene la possibilità di fare l’intervento, che non deve essere affrontato con superficialità. Il consiglio è quello di rivolgersi solo a chirurghi plastici che sappiano compiere questo tipo di interventi, in quanto ci troviamo comunque davanti zone molto delicate

Gianfranco Bernabei, chirurgo plastico consigliere di Aicpe e presidente dell’Associazione Europea di Ringiovanimento e Chirurgia Plastica Estetica Genitale (Arpleg) sostiene che “Ci vuole non solo esperienza, ma anche cautela nella programmazione degli interventi e precisione nei dettagli durante l’esecuzione. Negli ultimi due anni sono purtroppo aumentati i casi di pazienti già sottoposte a interventi che lamentano risultati scadenti, complicazioni e danni spesso difficilmente riparabili”

Perché la chirurgia vaginale?

I motivi per cui si fa questa scelta dipendono da una specie di imbarazzo in alcuni momenti di intimità o quando diventa complicato poter indossare quello che è di moda. Oggi la moda spinge  già alla depilazione totale che mette in evidenza ciò che andrebbe nascosto. Nel mettere fuori le parti intime ci si è soffermati su aspetti estetici del pube femminile, che hanno  spinto ad un consulto con un chirurgo plastico.

La tendenza del ritocco intimo, soprannominato “Re-Vagination” sembra quasi ironia della sorte in quanto nata in Italia e poi giunta fino agli States.