Cina, censurata Peppa Pig: ha un’influenza negativa sulla società

Cina, censurata Peppa Pig: ha un'influenza negativa sulla società

Cina, censurata Peppa Pig.
Torna a far parlare di sè la Cina, attraverso le sue piattaforme online. Dopo aver censurato Winnie the Pooh perchè alcune immagini sembravano schernire il Presidente, anche video raggruppati nell’hashtag Peppa Pig sono stati rimossi perchè potevano avere un’influenza negativa sulla società. Ma era davvero necessario?

Cina, censurata Peppa Pig: i motivi

Douyin, un’app cinese per la condivisione dei video, ha rimosso dalla sua piattaforma di 30 mila video che erano raggruppati nell’hashtag “Peppa Pig”. Il noto cartone animato, famoso anche in Italia e trasmesso in Rai Yoyo, è potenzialmente dannoso per la società, stando a ciò che ha deciso la piattaforma, e per questo oggetto di rimozione. Non solo: alla piattaforma è stato richiesto anche di smettere di pubblicare video di questo genere.

Rappresenta un pericolo, infatti, l’atteggiamento parodico che potrebbe essere assunto emulando il cartone. Parodie, che, realizzate, sono immorali e destinate ad un pubblico adulto. Il fatto, quindi, che in Cina il cartone sia molto amato ha generato anche un effetto negativo per la società stessa. Il cartone, che mostra semplicemente sprazzi di vita quotidiana attraverso un gruppo di animali, tutti amici o parenti di Peppa, protagonista, non è mai sembrato pericoloso per quelle che potevano essere le ripercussioni sulla società. Eppure, la decisione di censurare i video con l’hashtag #PeppaPig sembra essere definitiva. Staremo certamente a vedere.

Cina, censurata Peppa Pig: il cartone era molto visto

Il cartone, stando ai numeri e alle condivisioni, sembrava essere molto amato in Cina. Su Weibo, il principale social network utilizzato in Cina, sommando post e contenuti più ampi legati al cartone, si giunge ad un numero esorbitante: oltre 200 milioni di persone hanno avuto modo di visualizzare contenuti riguardanti proprio il celebre cartone.

Non solo: iQiyi, piattaforma adibita alla condivisioni di video, le visualizzazioni raggiungono altissimi livelli, superando i 13 miliardi, per un totale di oltre 7 miliardi di yuan di guadagno (pari a 1 miliardo di dollari). Il dato interessante è che questi dati riguardano il solo 2017: siccome il cartone ha discreta visibilità da qualche anno, non immaginiamo quanto grande possa essere il dato riguardante visualizzazioni e guadagni totali.

Informazioni su Bruno Santini 183 Articoli
Amante della scrittura e dell'attualità, esperto di news che spaziano tra svariati temi.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.