Claudio Costamagna lascia Cdp: rinuncia a secondo mandato

0

Ultim’ora: Claudio Costamagna lascia Cdp (Cassa Depositi e Prestiti). L’attuale Presidente dell’istituzione finanziaria italiana rinuncia al secondo mandato e lascia la società per azioni, controllata per circa l’86% dal Mistero dell’Economia mentre, per il 14% da diverse fondazioni bancarie. Claudio Costamagna ha deciso di ringraziare tutti per il suo operato, attraverso le sue dichiarazioni dove ha parlato di vero e proprio onore l’aver lavorato all’interno della Cassa Depositi e Prestiti. A questo punto, per quanto riguarda il nome del successore alla presidenza della Cdp, salgono le quotazioni per Tononi.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Claudio Costamagna lascia Cdp: le parole dell’ormai ex Presidente

Non si è risparmiato negli elogi e nel sentirsi onorato Claudio Costamagna, che ha rinunciato al secondo mandato da Presidente della Cassa Depositi e Prestiti, istituzione finanziaria italiana. L’ormai ex Presidente ha, infatti, affermato:  “Questa mattina ho condiviso con il presidente di Acri e Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti, che ringrazio per la fiducia accordatami, la decisione di non proseguire con un secondo mandato alla presidenza di Cassa depositi e prestiti”.

Queste la parole di Costamagna, che riconosce il valore del suo lavoro, parlandone nel miglior modo possibile: “Considero un onore aver presieduto per questi tre anni un’istituzione chiamata a realizzare parte della politica industriale del nostro Paese disegnata dal Governo con il concorso dei soci privati delle Fondazioni. Porgo al mio successore i migliori auguri di raggiungere i traguardi che, insieme al nuovo amministratore delegato, saranno definiti di concerto col nuovo Governo”.

Tra i nomi che particolarmente tiene a ringraziare, senza ipocriti elogi, c’è sicuramente quello dell’ad Fabio Gallia, che, insieme agli azionisti e al cda hanno svolto un lavoro lodevole “per il prezioso operato realizzato durante questi 3 anni di lavoro insieme. Credo che i risultati raggiunti sia in termini di risorse mobilitate per il Paese, che per il livello di redditività raggiunta siano a dimostrare la grande qualità del lavoro di squadra di Cdp”.

Claudio Costamagna lascia Cdp: Tononi nuovo Presidente?

Per quanto riguarda il nome del successore alla Presidenza di Claudio Costamagna, il nome che sembra salire nelle quotazioni è quello di Massimo Tononi, ex banchiere di Goldman Sachs (e poi Mps). Ad oggi, Tononi è il Presidente di Prysmian, e potrebbe essere scelto dal mondo Acri. Per quanto riguarda il ruolo di amministratore delegato, invece, esso sarà scelto direttamente dal nuovo governo, che può selezionare il più indicato tra una rosa di nomi: Dario Scannapieco, vicepresidente Bei,  Flavio Valeri, capo di Deutsche Bank in Italia e Fabrizio Palermo, direttore finanziario di Cassa Depositi e Prestiti.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.