Coca Cola alza i prezzi, ecco perché

0
Coca Cola alza i prezzi, ecco perché

Coca cola ha aumentato i prezzi a causa dei dazi su acciaio e alluminio. L’azienda è finita nel vortice della guerra commerciale di Donald Trump tra gli States e il resto del mondo. Le conseguenze rischiano di mettere in crisi il mercato interazionale.

Guerra dei dazi, colpita Coca Cola

Che cosa succede quando Donald Trump dichiara la guerra commerciale al resto del mondo? Le società e gli analisti nel corso dei mesi hanno analizzato gli effetti negativi dei dazi per l’economia e i consumatori, dopo aver fatto i conti nelle casse aziendali. L’aumento dei dazi non è certo una news da prima pagina ma la preoccupazione è reale. Le tariffe di acciaio e alluminio sono entrate in vigore e molte società sono state costrette a rivere i piani di business per il futuro. Coca cola è una di queste. Il costo per la produzione delle lattine in alluminio è aumentato del 10% per effetto dei dazi, quindi l’azienda deve alzare i prezzi.

Coca Cola rincari inevitabili

James Quincey, l’amministratore delegato di Coca Cola, ha spiegato che l’azienda è stata obbligata a fare questa scelta. L’aumento dei prezzi di Coca Cola è stato giustificato con le pressioni sui costi delle merci per le confezioni: «Per l’impatto delle tariffe sul sistema di imbottigliamento e su altri prodotti finiti questo tipo di discussioni sono difficili». L’impatto dei dazi non è stato quantificato, ma la guerra commerciale è appena iniziata. I prezzi di Coca Cola non aumentano subito perché molti lotti di bevande sono stati già imballati e spediti. Purtroppo tutto questo si ripercuoterà negativamente sui consumatori, e Coca cola è solo una delle società che per effetto dei dazi di Trump cambieranno i prezzi.