Consegna a domicilio: finalmente anche in Italia ci si adegua

Il nostro paese non è mai stato il leader nella consegna a domicilio: fatta eccezione per pizzerie di quartiere e di piccolissime attività, farsi portare il cibo a casa o in ufficio in Italia è stato sempre quasi impossibile.

Grazie alle iniziative di importantissimi gruppi a livello mondiale e all’arrivo delle consegne a casa tramite smartphone, il settore si è finalmente rivoluzionato anche nel Belpaese, che ha sempre visto il ristorante o la trattoria come meta prediletta per consumare i pasti.

E invece anche gli italiani si dimostrano casalinghi, un popolo che per nulla al mondo si alzerebbe dal divano, neanche per andare a consumare un menù nel loro fast food preferito.

Qualcuno è ancora scettico, qualcun altro invece ci vede un’evoluzione che in Italia per troppo tempo avevamo ignorato. Ma come stanno davvero le cose?

Gli ordini sono già alle stelle: agli italiani piace

Prima di lanciarsi in qualsivoglia, è necessario chiedere il parere ai diretti interessati. Gli italiani ordinano davvero da chi offre consegne a domicilio? Oppure la maggior parte ancora non sfrutta questa possibilità?

I dati raccontano una storia sulla quale forse nessuno avrebbe puntato: agli italiani piace e molto ordinare via smartphone o comunque via internet e ricevere il loro cibo preferito direttamente a casa, senza muoversi dal divano e senza magari interrompere una bella serata in compagnia di familiari o amici.

Inoltre non sono solamente i grandi marchi a guadagnarci. L’indotto che si è venuto a creare è tale da riuscire ad inglobare anche piccole attività ristorative che, grazie alle varie affiliazioni, riescono ad aumentare il proprio giro d’affari in maniera consistente.

Siamo diventati un popolo di sedentari?

No, lo siamo sempre stati. Oggi i servizi di consegne a domicilio hanno solo scoperchiato un vaso di Pandora che covava ormai da diversi anni nel nostro paese. Pare ci sia sempre meno voglia di uscire, anche se non meno voglia di vedersi.

Sì, perché molte delle consegne a domicilio  sono destinate proprio a feste, serate con gli amici o con la propria famiglia, quelle serate nelle quali stare insieme è molto più importante di quello che si mangia o di chi lo cucina. Quindi prendiamolo per quello che è: un servizio in più che abbiamo oggi, l’arrivo di un futuro che abbiamo aspettato per troppo tempo.

E tu? Da chi ordinerai la tua prossima cena?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.