Crollo cavalcavia Autostrada A14: traffico bloccato, quali alternative?

Crollo cavalcavia Autostrada A14: traffico bloccato, quali alternative?

Italia divisa in due dopo il crollo del cavalcavia sull’Autostrada A14 che segue la costa adriatica. Chiuso il tratto tra Ancona sud e Loreto della A14 Bologna-Taranto dopo il cedimento della struttura provvisoria che era stata posizionata per sostenere il cavalcavia. Lo stesso era chiuso al traffico perché erano in corso i lavori di ampliamento dell’Autostrada A14. La società Autostrade per l’Italia ha diffuso un comunicato stampa con le alternative, al momento infatti il traffico è stato bloccato.

Gli automobilisti diretti a Pescara possono seguire la SS 16 per 15 km e rientrare in autostrada da Loreto. Code di circa 2 km ad Ancona nord ma la situazione potrebbe peggiorare nelle prossime ore. Chi procede in direzione Ancona invece deve uscire a Macerata-Civitanova Marche, seguire la viabilità ordinaria e rientrare in A14 ad Ancona sud. Per quanto riguarda le lunghe percorrenze, visti i tempi non brevi del ripristino della circolazione, Autostrade per l’Italia suggerisce queste alternative: Bologna verso l’Abruzzo e la Puglia percorrere l’Autostrada A14, poi imboccare la E45 Cesena-Orte, entrare sulla A1 poi sulla A24 direzione Teramo o A25 direzione Bari. Più semplice per chi arriva dal nord che deve utilizzare l’A1 sino a Napoli e immettersi sulla A16 Napoli-Bari.

Tragedia sulla A14, due morti e due feriti nel crollo del cavalcavia di Ancona: testimonianze shock

Il bilancio del crollo del cavalcavia sull’Autostrada A14 intorno alle ore 13,30 di oggi è di due morti e due feriti. Le vittime sono una coppia di Ascoli Piceno, marito e moglie. Feriti due operai romeni che lavoravano alla manutenzione del cavalcavia, non versano in gravi condizioni anche se hanno fatto un volo di 6-7 metri circa. Il più anziano dei due si è fratturato il polso come riporta Repubblica, mentre il più giovane non ricorda nulla. Testimonianze shock dal luogo della tragedia, molti automobilisti hanno riferito di essere miracolati, una signora è riuscita a fermarsi a 10 metri dal cavalcavia che le è crollato davanti agli occhi. Mentre vanno in onda le immagini del terrore del crollo del ponte sulla A14 la politica si interroga sulle responsabilità.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*