Dieci milioni di italiani in strada per Pasqua, circa cinque al lavoro

By | 17 aprile 2017

Le strade si sono già riempite di auto per condurre dieci milioni di italiani in località di vacanze, presso amici e parenti, seconde case per trascorrere la S. Pasqua e la pasquetta in tranquillità e relax. A parte qualche debole nuvola qua e la il bel tempo dovrebbe accompagnare i vacanzieri e permettere un bel lunedì dell’Angelo nei tradizionali Pic-Nic fuori porta.

Mentre tanti sono in vacanza o comunque si accingono a preparare prelibati pranzi di Pasqua, 5 milioni di connazionali, invece, trascorreranno le festività al lavoro. Naturalmente i malati sono tali anche durante le festività, dunque il personale medico, infermieristico e dei servizi sanitari sono al lavoro, così come i lavoratori dei trasporti, la polizia, i vigili e tutte le categorie che festa o non festa svolgono un lavoro che necessita comunque della prestazione lavorativa.

Diverso è il caso dei lavoratori del commercio che stanno anche manifestando in queste ore contro le aperture 365 giorni all’anno. Questo è il caso dell’outlet di Serravalle, il più grande d’Europa che chiedono almeno due giorni all’anno di chiusura. Probabilmente avranno anche ragione ma non ho ancora mai sentito un cinese lamentarsi per le aperture 365 giorni all’anno e in orario continuato dalla 9 alle 21. Questione di cultura?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *