Diesel a Milano: dal 2019 divieto di circolazione per auto con motore diesel

0

La decisione è essenzialmente analoga a quella che fu presa, l’anno scorso, a Roma: questa prevedeva il divieto di circolazione non solo per auto con motori diesel, ma anche per alcune vetture a benzina. Anche Giuseppe Sala, sindaco di Milano, ha deciso di dire “no” al diesel a Milano. Dal primo gennaio del 2019, infatti, sarà costituita una Low Emission Zone, in cui non sarà ammessa la presenza di auto con motore diesel fino a 3 euro compreso. Il divieto, che sarà poi esteso anche ai motori fino a 4 euro compreso, rappresenta un importante passo avanti fatto dal capoluogo lombardo, che decide così di dichiarare aperta la sfida all’inquinamento.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Diesel a Milano, divieto di circolazione per auto con motore diesel dal 2019

Non è la prima volta che si assiste ad un simile provvedimento: lo scorso anno era stata Roma ad essere protagonista del divieto di circolazione (all’interno dell’anello ferroviario) per macchine con motore diesel e alcune categorie di macchine a benzina. Il provvedimento milanese è certamente più ampio e, dopo la decisione di Giuseppe Sala, sindaco di Milano, verrà adottato a partire dal primo gennaio 2019.

A Milano sarà costituita una Low Emission Zone in cui non saranno ammesse vetture con motore diesel fino a 3 euro compreso. Non solo: a partire da ottobre dell’anno prossimo il provvedimento sarà esteso anche alle auto che saranno dotate di motore diesel fino a 4 euro. Chiaramente, il divieto sarà valido per tutta la settimana (così come lo era nell’anello ferroviario a Roma); non ci saranno, invece, problemi nei w-e, dove la circolazione sarà permessa a tutti. Le zone di divieto saranno, chiaramente, oggetto di sorveglianza: le videocamere pronte per il 2019, ad ora, sono soltanto 12 ma saliranno a 180 nei mesi successivi. Nonostante la scarsità di videocamere, chi non rispetterà il provvedimento potrebbe essere allo stesso modo multato: in ogni varco, infatti, qualsiasi vigile avrà il diritto di fermare un conducente e valutare la presenza di motori diesel dal valore di 0, 1, 2 e 3 euro. Nel caso, scatterà in automatico la multa.

Diesel a Milano, la parole di Giuseppe Sala

Le decisione di Giuseppe Sala, sindaco di Milano, non solo è importantissima in sè per sè, ma anche perchè crea un importante precedente. La questione inquinamento attanaglia già da tempo la zona lombarda e padana, mettendo a rischio, più del dovuto, numerose vite. E’ visibilmente soddisfatto, Giuseppe Sala, per la decisione presa che potrebbe rivoluzionare la vita milanese.

Queste le sue parole: “Partiamo ora perché sarà un percorso di quattro anni da far digerire un po’ alla volta ai cittadini. È un passo che riteniamo di poter fare adesso” e aggiunge “la nostra filosofia non è fatta di divieti, ma è ad accompagnamento”.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.