Diploma magistrale non abilitante: niente cattedra, solo supplenze

0
Diploma magistrale non abilitante: niente cattedra, solo supplenze

È stata presa una decisione definitiva sugli insegnanti che sono in possesso del diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002. La sentenza ha stabilito che devono essere esclusi dalle graduatorie a esaurimento utilizzate per l’assunzione a ruolo.

Consiglio di Stato, la decisione sul diploma magistrale

Una volta bastava diplomarsi alle magistrali per insegnare, oggi però le cose sono cambiate e in via definitiva. Il consiglio di Stato ha stabilito infatti che il diploma magistrale non è abilitante e chi lo ha conseguito entro il 2001 non può essere inserito nelle GaE ma nelle graduatorie d’istituto per le supplenze. Sono circa 60mila le persone iscritte nelle GaE e tra questi vi sono i maestri e le maestre che insegnano con il vecchio titolo “attaccati” da chi è in possesso della laurea e ha contestato l’inserimento dei magistrali.

Sciopero 8 gennaio

I sindacati che difendono i diritti degli insegnanti precari hanno già annunciato l’intenzione di scendere in piazza il prossimo 8 gennaio e si appelleranno alla Convenzione Europea dei Diritti dell’uomo per contestare la sentenza emessa da Consiglio di Stato. Non esistono infatti insegnati di “serie A” e insegnanti di “serie B”, questo non è il modo giusto per risolvere il precariato visto che si ledono i diritti di un docente abilitato. La faccenda è molto complicata perché secondo la sentenza le decisioni saranno rese eseguibili dal Miur che deve distinguere tra chi è assunto a tempo indeterminato o svolge supplenze a pieno titolo, inoltre tra gli insegnanti in GaE si deve fare un’altra distinzione tra gli assunti in ruolo e chi ha un contratto di supplenza con riserva.

Licenziamento di massa?

Gli avvocati dei docenti magistrali sono molto preoccupati perché si profila un licenziamento di massa. Sono circa 55mila gli insegnanti iscritti con riserva nella GaE e dopo la sentenza del Consiglio di Stato si fa un passo indietro e si giudica il diploma magistrale non abilitante e idoneo solo alle supplenze.