Disoccupazione maggio ai minimi: questi tutti i dati

0
Disoccupazione maggio ai minimi: questi tutti i dati

Continua a scendere la disoccupazione, così com’è stato rilevato dall’Istat. Dopo il calo che si è visto ad aprile, con il valore della disoccupazione pari all’11%, la disoccupazione maggio perde altri 0,3 punti di percentuale. Il valore, adesso, è pari al 10,7%. Cala anche la disoccupazione giovanile, mentre cresce positivamente il numero di occupati e dei dipendenti. Ecco quali sono tutti i dati rilevati dall’Istituto Nazionale di Statistica.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Disoccupazione maggio ancora in calo: è ai minimi dal 2012

Certamente positivo il dato relativo alla disoccupazione maggio rilevato dall’Istat. Ad aprile il tasso della disoccupazione si era stabilizzato all’11%, mentre – con una perdita di ancora 0,3 punti di percentuale – a maggio il valore raggiunto è del 10,7%. L’Istituto ha sottolineato come il numero di persone in cerca di occupazione sia sensibilmente calato: sono 84 mila le persone in meno, pari al 2,9%.

La conseguenza rilevante è il calo della disoccupazione, che è ai minimi dal 2o12. In tutta la penisola italiana, il numero dei disoccuopati è sceso a 2 milioni e 793 mila.

Disoccupazione maggio: cresce anche il numero degli occupati

Il calo della disoccupazione maggio dipende soprattutto dalla crescita sensibile da parte degli occupati. Sia il numero degli occupati che dei dipendenti a fine mese è aumentato, così come rilevato dall’Istat, interessando alcuni settori e termini congiunturali. Stando a ciò che ha sottolineato l’Istituto Nazionale di Statistica, la crescita è stata di 114 mila unità su aprile (+0,5%) e di 457 mila su base annua (+2,0%).

Quanto, invece, ai termini congiunturali l’aumento riguarda essenzialmente la fascia tra 15 e 24 anni e quella degli ultracinquantenni. Rispettivamente, c’è stato un aumento di 31 mila e 98 mila unità. Non solo un aumento di dipendenti a termine, ma anche di quelli permanenti (+70 mila unità). Il numero di dipendenti totali, invece, è di 3 milioni e 74 mila, record storico dal 1992.

Maggio mese dei record: cala anche la disoccupazione giovanile

Anche il tasso di disoccupazione giovanile è calato a maggio. Il valore è il più basso dal gennaio del 2012, ed è pari al 31,9%. Rispetto ad aprile, la disoccupazione nella fascia di età che va tra i 15 e i 24 anni è scesa dell’1% di percentuale.

Maggio è certamente il mese dei record: non solo tutti i dati sopraccitati, ma anche il numero e la percentuale di occupati totali costituiscono un vero e proprio record. Il massimo storico è stato aggiornato con il numero totale di occupati,  23 milioni 382 mila; quanto alla percentuale relativa all’occupazione (58,8%), invece, è la più alta dal 2008.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.