Divieto di accoglienza sarà inserito nella Costituzione ungherese

0

Nella Costituzione ungherese sarà inserito il divieto di accoglienza. E’ la mossa di Viktor Orban, primo ministro ungherese dal 2010, realizzata per far fronte all’introduzione di quote obbligatorie da parte dell’Unione Europea, dopo che Fico aveva parlato di possibili molte per l’Ungheria stessa. A non essere accolti saranno i “migranti economici illegali”,  secondo una disposizione votata dalla commissione parlamentare. La modifica sarà approvata mercoledì dalla maggioranza governativa.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Divieto di accoglienza: reazione alle quote obbligatorie Ue

La mossa da parte del primo ministro ungherese Viktor Orban arriva in risposta a quanto successo in Unione Europea. L’Ue stessa ha stabilito più volte delle quote obbligatorie da rispettare per i vari paesi, tra cui c’erano anche alcune per l’Ungheria stessa. Qualche giorno fa Roberto Fico, presidente della Camera, aveva auspicato la possibilità di multare Orban. L’ungherese, infatti, ha più volte resistito contro la possibilità di accogliere un numero fisso di migranti, imposto dall’Unione Europa. Secondo Fico, siccome non sono rispettate delle norme stabilite dall’Unione Europea, Orban sarebbe stato possibile oggetto di multa.

Il comportamento dell’Ungheria e di Viktor Orban di fronte alle disposizioni europee è stato sempre carico di forti tensioni. Il rifiuto continuo da parte dell’Unione Europea si materializza, ora, in una decisione che sarà approvata dalla maggioranza governativa ed entrerà nella Costituzione.

Le altre norme della riforma costituzionale

La decisione del divieto di accoglienza è stata votata dalla commissione parlamentare. La modifica definitiva, tuttavia, ci sarà soltanto mercoledi, quando la maggiorenza governativa approverà quanto deciso. Tuttavia, il divieto di accoglienza non è l’unica modifica che sarà presente nella nuova Costituzione ungherese.

Insieme a questa norma, infatti, saranno predisposti anche dei limiti al diritto di manifestare. Inoltre, sarà vietato ai senzatetto di dimorare in luoghi pubblici. E ancora, fatto ancora non precisato del tutto, sarà inserito l’obbligo di difendere la cristianità (“difendere la cultura cristiana”, sarà così scrito nell Costituzione). Nel momento in cui la maggioranza in parlamento (costituita dal partito conservatore di Orban) approverà il nuovo pacchetto costituzionale, saranno istituiti dei tribunali speciali al fine di giudicare gli atti dello Stato, in materia amministrativa.

 

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.