Dolores O’ Riordan non si è suicidata

0
Dolores O' Riordan non si è suicidata

La morte di Dolores O’ Riordan, avvenuta lo scorso 15 gennaio nell’Hotel Hilton di Londra, aveva lasciato sotto shock i fan dei Cranberries e non solo. La splendida voce della band irlandese era stata trovata senza vita all’interno della vasca da bagno della sua stanza, con il volto all’insù, da una cameriera. Inizialmente si era pensato che la morte della cantante fosse avvenuta per suicidio: il Coroner del Tribunale di Westminster ha stabilito che, in realtà, la cantante è morta per affogamento. Il livello di alcol nel suo sangue era quattro volte maggiore rispetto al limite consentito, e la donna veniva da una serata di eccessi.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

La morte di Dolores O’ Riordan

I problemi di salute avevano già fatto soffrire non poco Dolores, cantante della band irlandese Cranberries. La band, a causa dei problemi di salute della cantante, era stata costretta ad annullare parte del tour europeo.

Nello scorso gennaio, la cantante si trovava, insieme alla sua band, a Londra per effettuare nuove fasi di registrazione. Probabilmente, la band era in procinto di registrare un nuovo album quando la cantante fu ritrovata senza vita all’interno della sua stanza d’albergo. 

Dolores O’ Riordan è morta per affogamento

Il Coroner del Tribunale di Westminster ha stabilito che la morte non è avvenuta per suicidio. La O’ Riordan non si è tolta la vita: sul suo corpo non era presente nessuna ferita né altro segno di autolesionismo.

Secondo BBC, la morte sarebbe avvenuta dopo una serata di eccessi. Stando a ciò che riporta il Guardian, infatti, prima della morte c’era stato un eccesso sia alcolico che di fumo. Un intero pacchetto di sigarette era stato consumato dalla cantante prima della morte, mentre il livello dell’alcol nel suo sangue era 4 volte maggiore rispetto al limite. Il livello era di oltre 300 mg di alcol in 100 ml di sangue.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.