Erostrato, uomo che minaccia i bambini con caramelle di spilli, ecco chi è

Erostrato, pseudonimo ispirato al pastore greco che bruciò il tempio di Artemide per diventare immortale, è la figura che ultimamente, da ben 7 mesi, sta seminando l’orrore e il terrore tra gli abitanti di Cesiomaggiore, comune di meno di 4000 abitanti in provincia di Belluno, e della vicina frazione di Santa Giustina.

L’incubo che ha soprattutto popolato gli animi dei genitori per la paura verso i bambini, forse sta per terminare. Pare che da parte degli inquirenti ci sia stata una svolta e dietro ad Erostrato, che ha semina caramelle con gli spilli fuori da un asilo, si nasconde più di una persona, anzi meglio dire un’intera famiglia.

Erostrato, lo pseudonimo cela una famiglia intera

Ormai le famiglie di Cesiomaggiore nel Bellunese vivevano con il patema, e invece ora Erostrato, il mostro che minacciava i bambini e le loro famiglie con caramelle con gli spilli, ha un nome, anzi forse ne ha tre. Dietro di lui si nasconderebbe infatti una famiglia intera, composta da: padre, madre e figlio, ora indagati per incendio, minacce e tentata estorsione.

Ma chi scriveva i messaggi inquietanti? Con molta probabilità  sarebbe stato il padre, godendo della complicità di tutti gli altri familiari. Il capofamiglia ha circa 60 anni, mentre la moglie è poco più giovane e il figlio ha una trentina d’anni. Ovviamente si dicono tutti e tre  innocenti.

Erostrato, le autorità indagano

Le autorità stanno cercando di capire cosa ci sia dietro questi comportamenti, se gli altri familiari siano complici o stiano solo coprendo le decisioni del 60 enne.

Dai messaggi che scriveva appariva come un uomo colto, in vero è un lavoratore occasionale che a stento ha terminato gli studi tecnici. Tutte le citazioni scritte e i riferimenti letterali sono state prese semplicemente dal web. Ora gli inquirenti cercano le prove decisive per le accuse, il solo sospetto si fonda su una scatola di spilli trovati in casa della famiglia.

Informazioni su Alessia D’Anna 523 Articoli
studentessa in giurisprudenza amante della scrittura, con esperienza nelle notizie dell'ultima ora

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.