Esselunga: anno record in una situazione generale negativa

record esselunga

L’anno passato è stato funestato, per Esselunga, la nota catena di supermercati, dalla scomparsa del suo fondatore Bernardo Capriotti. Il gruppo è comunque andato avanti e ha registrato un bilancio record per il 2016: o ricavi di Esselunga sono cresciuti del 3,1% con un valore di 7,5 miliardi di Euro mentre il margine lordo è stato di 661 milioni pari all’8,7% delle vendite. In leggero calo gli utili.

Questo risultato si può ritenere eccezionale in una situazione in cui altri grandi gruppi come Carrefour e Auchan si presentano in difficoltà e in un contesto in cui, a dispetto dei dati Istat, i consumi si sono contratti, registrando un segno positivo soltanto per i discount. Peraltro Esselunga, in contro tendenza con i concorrenti, presentava un dato invidiabile di redditività per metro quadro di superficie di vendita, un dato che la dice lunga sull’organizzazione del lavoro e dell’organizzazione più in generale dei punti vendita.

Esselunga, pur con azioni commerciali di un certo interesse, peraltro, non si pone certamente come competitor dei discount e questo è significativo rispetto alle politiche commerciali in relazione ai risultati raggiunti nel bilancio dello scorso anno che conferma anche gli anni precedenti alla scomparsa del suo Patron.

Copri il Vuoto o i capelli Bianchi con Fibre

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*