Fabrizio Corona condannato: la sentenza di oggi è definitiva?

Fabrizio Corona condannato: la sentenza di oggi è definitiva?

Fabrizio Corona è stato condannato ad un anno di carcere dal Tribunale di Milano. Le ultime notizie sul processo contro l’ex re del gossip si è concluso con un colpo di scena a suo favore. Come potete vedere dalla foto condivisa da Ansa, Fabrizio Corona esulta nonostante la condanna. La sentenza di oggi riguarda anche l’assoluzione di due reati commessi da Corona, uno di questi è l’intestazione fittizia di beni in relazione ai soldi in contanti nascosti nel controsoffitto della collaboratrice Francesca Persi (che è stata condannata a 3 mesi).

Dopo la lettura del verdetto un boato di gioia è esploso in aula perché la sentenza non era scontata. Il pm Alessandra Dolci infatti aveva chiesto una condanna a 5 anni di carcere, la confisca del denaro sequestrato e una multa di 14mila euro oltre alle indagini sull’appropriazione indebita dei fondi della società Atena Srl. Fabrizio Corona ha scritto anche una lettera indirizzata ai giufici: «I soldi non mi interessano, potete anche tenerveli». Parole forti per dimostrare quanto sia cambiato.

Oggi Fabrizio Corona vuole solo stare con la madre, la fidanzata e il figlio, la sua ‘piccola famiglia’, e riprendere il percorso dove l’aveva interrotto. Il figlio Carlos Maria, quando è andato a trovarlo in carcere gli ha detto “non può esistere una società basata sul libero arbitrio, cerca di essere fiducioso e soprattutto ricorda che il perdono è meglio di una preghiera”. A soli 14 anni ha dimostrato che le vicende giudiziarie del padre l’hanno reso un adolescente forte e responsabile. Maggior aggiornamenti sul processo Corona e sugli effetti della condanna nei prossimi giorni. Intanto per Fabrizio Corona si chiudono di nuovo le sbarre della cella in cui è detenuto a San Vittore. Il tribunale di sorvglianza ha revocato l’affidamento in prova. I legali però sono già pronti per presentare una nuova istanza e chiedere che Fabrizio Corona torni libero e riprenda il percorso interrotto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*