Processo Fabrizio Corona, pm chiede confisca della casa e il dissequestro dei soldi

Nina Moric denuncia Fabrizio Corona, oggi l'udienza a Milano

Importanti aggiornamenti sul caso Fabrizio Corona, il pm nell’udienza di oggi ha chiesto la confisca della casa milanese e il dissequestro di parte dei soldi sequestrati.

Le richieste del pm Dolci ai giudici

Il procuratore aggiunto di Milano al termine della sua requisitoria ha chiesto ai giudici la confisca dell’appartamento di Fabrizio Corona il cui valore si aggira intorno a 2 milioni e mezzo di euro a causa dell’intestazione fittizia. Corona infatti sarebbe il proprietario dell’immobile anche se nel 2008 è stato intestato a Marco Bonato, suo collaboratore. A causa dei guai con il fisco infatti Fabrizio Corona aveva pensato di intestare ad altri l’immobile in Via De Cristoforis, a due passi da Corso Como.

Per quanto riguarda i soldi sequestrati il pm ha chiesto il dissequestro di parte dei contanti e in particolare di quelli trovati nelle due cassette di sicurezza in Austria perché è stato dimostrato che ha pagato le tasse. La cifra ammonta a 800mila euro circa a cui si aggiunge un altro milione di euro. Dei soldi trovati nel controsoffitto di Francesca Persi dovrebbero essere confiscati circa 750mila euro, ovvero l’imposta evasa. I giudici nei prossimi giorni comunicheranno la loro decisione.

Fabrizio Corona oggi in tribunale

Oggi Fabrizio Corona deve tornare in tribunale. I giudici di Milano lo aspettano per comunicare la decisione sui soldi sequestrati. Dopo la sentenza di giugno che ha visto Corona condannato ad un anno di carcere per sottrazione fraudolenta dal pagamento delle imposta, l’ex paparazzo è stato assolto dall’accusa di intestazione fittizia di beni e violazione delle norme patrimoniali sulle misure di prevenzione. Resta ancora aperta la questione dei 2,6 milioni di euro trovati nell’appartamento della collaboratrice Francesca Persi e in due cassette di sicurezza in Austria. I soldi al momento sono sequestrati e i giudici devono decidere se confiscarli definitivamente.

Nina Moric querela Corona: non paga gli alimenti

Fabrizio Corona ieri pomeriggio è stato a colloquio con il pm Luca Gaglio. L’incontro è durato 3 ore e l’ex re del gossip ha chiarito perché non ha pagato gli alimenti al figlio Carlos Maria, dopo la denuncia di Nina Moric. La querela risale allo scorso anno e alla fine del lungo colloquio l’avvocato di Fabrizio Corona ha dichiarato che è stato proprio lui a chiedere di essere sentito per chiarire la questione. Dal 2015 Carlos Maria Corona è affidato alla nonna paterna. Nina Moric non ha commentato la vicenda su Facebook, l’ultimo post risale a due giorni fa e riguarda un commento calcistico su Milinkovic Savic che a lei ricorda il miglior Zidane.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*