Fabrizio Corona vuole uscire dal carcere: ‘Mi hanno assolto’

Fabrizio Corona vuole uscire dal carcere ‘Mi hanno assolto’
PELLE RIGENERATA IN 4 SETTIMANE con SIERO EXTRA LIFT BARO COSMETICS

Fabrizio Corona oggi si è presentato in tribunale per un’udienza della sezione misure di prevenzione. Il suo legale ha detto che continua a ripetere che non ce la fa più a stare in carcere e che ha subito un’ingiustizia. Come sappiamo Fabrizio Corona è tornato in carcere ad ottobre dello scorso anno dopo il ritrovamento di 2,6 milioni di euro in contanti nascosti nel controsoffitto della sua collaboratrice e di altri soldi in Austria. A giugno è arrivata la sentenza dei giudici di Milano che ha fatto cadere le accuse principali e la misura cautelare. Fabrizio Corona però resta ancora in carcere. La Sorveglianza infatti dopo l’arresto ha revocato l’affidamento in prova. I legali hanno presentato una nuova istanza.

Per Fabrizio Corona che vive male la detenzione al carcere di San Vittore le sbarre non si apriranno presto. L’avvocato spera che il tribunale decida prima dell’estate sul futuro di Corona. Inoltre è stata presentata anche un’istanza per sbloccare parte del denaro sequestrato e l’appartamento milanese dove vivono la fidanzata Silvia Provvedi e la sorella. L’udienza è stata aggiornata al 3 ottobre giorno in cui partirà l’istruttoria del procedimento e l’ascolto dei testimoni.

La pazienza di Fabrizio Corona è al limite, dopo aver alzato la voce in aula continua a far sentire il suo grido di giustizia. Saranno gli avvocati adesso a lavorare duramente per farlo uscire dal carcere. Ha dimostrato di essere cambiato e per questo sono cadute le accuse principali, Corona ha molti nemici e ogni passo falso verrà punito. Fortunatamente può contare sull’affetto della famiglia e sull’amore incondizionato della fidanzata Silvia Provvedi che ha promesso di sposare appena uscirà dal carcere.

NON RIMANDARE COME AL SOLITO, LA BELLA STAGIONE SI AVVICINA, CREMA ANTICELLULITE BARO COSMETICS, LA MIGLIORE

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*