Facebook Jobs, nuova funzione per cercare lavoro sui social e fare concorrenza a LinkedIn

Facebook Jobs cercare lavoro LinkedIn

Facebook è pronta per sfidare LinkedIn: Mark Zuckerberg attiverà la funzione per la ricerca e l’offerta di lavoro, puntando ad ottenere grossi finanziamenti pubblicitari destinati, per ora, solo alla piattaforma concorrente di Microsoft. Facebook Jobs sarà quindi la nuova funzione che permetterà agli utenti di cercare lavoro sul social network. Come funziona questa nuova opzione e come si può trovare una occupazione e come faranno le aziende a fare recruitment, ovvero a cercare personale?

La nuova opzione Facebook Jobs dovrebbe essere già attiva in automatico: ogni azienda potrà fare recruitment, ovvero cercare potenziale personale attraverso i News Feed: sarà qui che le offerte di lavoro saranno visibili. Chi intende candidarsi, non dovrà più lasciare il social network per inviare il proprio curriculum o rispondere a un eventuale annuncio. Basta un click su un bottone e l’utente potrà completare la sua candidatura in modo rapido, oltre a registrarsi per cercare lavoro sul social. Facebook Messenger poi formalizzerà la registrazione del candidato. Almeno, così funziona negli USA e in Canada, mentre in Italia la novità tarderà ad arrivare. Mark Zuckerberg intende attirare un bacino di utenza tralasciato dal rivale LinkedIn, ovvero chi è alla ricerca attiva di una occupazione e chi non ha competenze specifiche e non ha conoscenze per creare una rete stabile sul concorrente Microsoft. Inoltre, gli annunci a pagamento per le aziende e la pubblicità virale di una potenziale offerta di lavoro potrebbe essere un guadagno facile, oltre ad attirare molte più aziende rispetto a LinkedIn.

Facebook Jobs in Italia sarà sicuramente una innovazione: la nuova funzione per cercare lavoro attraverso il social network è già un successo scontato, se non fosse per un problema molto serio. Non tanto per la verifica delle offerte di lavoro, quanto per un problema di privacy. Se il metodo LinkedIn garantisce una tutela maggiore, Mark Zuckerberg dovrà al più presto approfondire questo aspetto per convincere gli scettici. Candidarsi su un social significa che l’azienda possa controllare il proprio profilo e potrebbe penalizzare la ricerca di occupazione sia in fase di recruitment, di candidatura, sia in fase di assunzione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*