Fegato e cervello: possono essere danneggiati dai cibi light

Come Aumentare il Seno naturalmente.CLICCA per Info!

Secondo uno studio, condotto in Georgia, è stato dimostrato che mangiare cibi light e alimenti dietetici poveri di grassi e ricchi di zuccheri non solo portano l’aumento di peso ma farebbero male a fegato e cervello.

Fegato e cervello: lo studio

L’università della Georgia ha sperimentato sui ratti, divisi in tre gruppi, tre tipi diversi di dieta. Il primo gruppo è stato nutrito con cibi ricchi di grassi, il secondo con alimenti light e il terzo con una dieta equilibrata. I risultati ottenuti nel giro di quattro settimane, hanno messo in evidenza che il secondo gruppo dei ratti ha avuto un aumento di peso e soprattutto ha riportato danni sia al fegato che al cervello.

Il professore della ricerca, Krzysztof Czaja, ha dichiarato che tali prodotti sono dannosi per gli organi e favoriscono l’obesità.

I danni  da cibi light

Durante le settimane, sono stati monitorati i valori del peso corporeo, l’apporto calorico e i campioni fecali dei tre gruppi di ratti. E’ dunque emerso che, chi si era nutrito con cibi light aveva avuto un aumento consistente del peso e del grasso corporeo, al pari di chi consuma cibi ricchi di grassi.

Inoltre, l’accumulo di grasso nel fegato era rilevante, fattore questo rischioso, in quanto se il fegato accumula più grasso potrebbe ottenere le medesime conseguenze della steatosi epatica non alcolica, che comporta gravi danni paragonabili a quelli causati dall’abuso di alcolici.

Oltre ai problemi al fegato, le diete squilibrate infiammano sia il tratto intestinale che il cervello. Da considerare però che, tali danni al cervello conseguenti a queste diete squilibrate durano nel tempo, e non è ancora stato appurato se siano reversibili con un ritorno a diete equilibrate.

Informazioni su Alessia D’Anna 476 Articoli
studentessa in giurisprudenza amante della scrittura, con esperienza nelle notizie dell'ultima ora

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*