Foibe, speciale programmazione Rai in ricordo delle vittime: info palinsesto e orari

Foibe, speciale programmazione Rai in ricordo della vittime info palinsesto e orari

In occasione del “Giorno del ricordo” in memoria delle vittime delle foibe, anche quest’anno la Rai ha predisposto una speciale programmazione che coinvolgerà il palinsesto televisivo e radiofonico ma anche il modo delle reti e dell’informazione, prevedendo così la proiezione di film e documentari tesi a ricordare le vittime italiane di quella storica tragedia. Giorno 10 febbraio infatti, alle ore 11, Rai 2 trasmetterà la “celebrazione del giorno del ricordo”, alla presenza del presidente del senato Piero Grasso e del presidente della camera Laura Boldrini. Sempre per quanto riguarda il palinsesto Rai in ricordo della Foibe, venerdì 10 febbraio Unomattina dedicherà uno spazio all’argomento con due ospiti d’eccezione. Seguirà alle 12.15 uno spazio editoriale all’interno della trasmissione I fatti vostri. Alle 13.15 invece su Rai 3 andrà in onda la trasmissione tv “Il tempo e la storia – l’esodo giuliano- dalmata” nel corso della quale il professor Raoul Pupo cercherà di ricostruire l’evento storico che ha visto la morte di migliaia di cittadini nell’Adriatico Settentrionale. Intanto dal 3 febbraio è possibile vedere sui canali Rai uno speciale spot dedicato al ricordo delle Foibe.

La Rai ricorda le vittime delle Foibe: il palinsesto

Il palinsesto Rai dedicato al ricordo delle vittime delle foibe proseguirà per tutto il giorno. Nel pomeriggio infatti alle 15.15 sarà possibile assistere su Rai 3 al documentario “Foibe” nel corso della trasmissione “Correva l’anno”. In serata invece sarà trasmessa la fiction “Il cuore nel pozzo”. Ampio spazio all’argomento soprattutto su Rai Storia la cui programmazione continuerà anche per sabato 11 febbraio con il documentario di Elisabetta Sgarbi “Trieste la contesa”. Si tratta di una giornata che vuole ricordare le migliaia di italiani massacrati in Istria, Dalmazia e Venezia Giulia, tra il ’43 e il ’45, oltre che il dramma delle numerose persone costrette a lasciare le loro case alla fine della seconda guerra mondiale per via della cessione di Istria, Zara e Fiume alla Jugoslavia.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*