Formica kamikaze: si fa scoppiare per uccidere il nemico

La formica kamikaze: sembra un nome di fantasia e invece è proprio così che gli scienziati hanno definito una specie di formica che sa letteralmente farsi scoppiare per uccidere il nemico.

Formica kamikaze: cosa sappiamo

La specie in questione è quella della Colobopsis explodens, così come è stato scritto sulla rivista scientifica ZooKeys. Da tempo è stato notato infatti come ci sono alcune formiche che preferiscono andare a sacrificare la loro esistenza per il benessere delle compagne, affrontando così predatori e altri eventuali nemici. Ma la formica suicida è una novità perché quando viene attaccata gli esemplari più esposti della colonia si fanno esplodere, rilasciando una sostanza collosa e velenosa, tale da immobilizzare e uccidere l’avversario.

Formica kamikaze: la scoperta della scienza

I ricercatori hanno notato questa caratteristica osservando una colonia di formiche, note per la loro operosità. Alcune operaie sono vigili all’entrata del formicaio, sfiorando con le zampe tutte le altre formiche: in questo modo, capiscono se gli altri simili facciano davvero parte del loro gruppo. Gli esperti hanno quindi provato a mettere dinanzi a loro un individuo estraneo, una formica tessitrice, fra i principali predatori di questa specie. Dopo averla sfiorata, le operaie hanno letteralmente fatto esplodere i loro addomi, rilasciando una sostanza collosa e velenosa, tanto da risultare mortale per il nemico. Al momento, però, non sono state ancora esaminate le tossine presenti in questo fluido, la cui attività è davvero istantanea.

Sebbene possa sembrare anomalo che un esemplare sacrifichi la propria sopravvivenza pur di combattere un predatore, va tenuto presente come tutte le specie di formiche vivano in gruppo, pensando alla collettività e ma all’individualità. Di conseguenza, la necessità di difendere la colonia è il bene più importante della propria vita.

 

Informazioni su Alessia D’Anna 540 Articoli
studentessa in giurisprudenza amante della scrittura, con esperienza nelle notizie dell'ultima ora

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.