Foto sui social dei figli minorenni, rischio 10mila Euro di multa

0
Foto sui social dei figli minorenni, rischio 10mila Euro di multa

La decisione di un giudice del Tribunale di Roma: se la mamma non rispetta l’obbligo di eliminare le immagini del figlio sedicenne, dovrà pagare al ragazzo 10mila Euro per privacy violata.

Violazione privacy del figlio, multa salatissima

Il sorriso della propria figlia mentre mangia un gelato o quello del piccolino che tira un calcio al pallone: ricordi che ogni genitore vuole conservare e condividere con parenti e amici. Dapprima c’erano le Polaroid e gli album di famiglia, ora si utilizzano i social network. Ma attenzione: un gesto che può sembrare innocente potrebbe costare caro a mamma e papà. Sempre più spesso, infatti, i giudici condannano i genitori a rimuovere dal web le immagini dei figli minorenni. E una recente sentenza del Tribunale di Roma, datata 23 dicembre 2017, dimostra che se la decisione del giudice non verrà rispettata, si rischia di versare una cifra consistente al figlio.

Cosa prevede la sentenza

La sentenza del Tribunale di Roma datata 23 dicembre 2017 riporta che il giudice ha condannato una madre a togliere dalla Rete e quindi dai social tutte le immagini relative al figlio di 16 anni. Nel caso non rispettasse la sentenza, dovrà versare al giovane la bellezza di 10mila Euro. Dietro a questa condanna ci sono le proteste e le lamentele del ragazzo, che più di una volta aveva manifestato disagio per l’atteggiamento dei genitori, coinvolti peraltro in una causa di separazione. La ormai ex coppia aveva pubblicato sul web dettagli della vicenda giudiziaria, tanto che il ragazzo ha chiesto al giudice di avere l’autorizzazione a trasferirsi in America per rifarsi una vita.

Foto minori sui social in Francia, pene severissime

E’ la prima volta che in Italia viene stabilita la rimozione del materiale foto e video e una multa per un genitore. Finalmente, il Belpaese si mette alla pari con la Francia, nazione in cui per le punizioni sono veramente molto più severe: la violazione della privacy da parte dei genitori nei confronti dei figli comporta una sanzione di 45mila Euro e la reclusione fino a un anno. Il giudice italico ha fatto riferimento all’articolo 96 della legge sul diritto d’autore, il quale prevede che il ritratto di una persona non possa essere esposto senza il suo consenso, salvo alcune eccezioni. A rafforzare, poi, la tutela dei minori c’è l’articolo 16 della Convenzione sui diritti del fanciullo del 1989. E ci sono dei precedenti: lo scorso autunno un giudice mantovano stabilì che non si possono postare sui social network le foto dei propri figli minorenni se l’altro genitore non è d’accordo.