Giorgio Napolitano malore, come sta l’ex Presidente della Repubblica?

0
Dissezione dell'aorta, Giorgio Napolitano operato al cuore

Nel tardo pomeriggio di ieri, Giorgio Napolitano ha avuto un malore mentre era nella sua abitazione a Roma. Un forte dolore al petto e tanta paura ma dopo 3 ore e mezza in sala operatoria i medici sono riusciti a risolvere il problema. Il Presidente Emerito della Repubblica italiana ha subito un intervento con resezione parziale dell’aorta. Alle ore 12 è previsto un nuovo bollettino medico, intanto è in terapia intensiva.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Intervento al cuore Giorgio Napolitano

Napolitano è stato sottoposto ad un intervento al cuore d’urgenza al San Camillo di Roma. I medici hanno comunicato che è perfettamente riuscito anche se è stato complesso. Il cuore del Presidente emerito ha ripreso a funzionare e le condizioni sono stabili. Il professor Francesco Musumeci, primario del reparto di cardiochirurgia è molto positivo, nonostante l’intervento sia durato più di tre ore. Nelle prossime ore, quando le funzioni emodinamiche si saranno stabilizzate, verrà tolta la sedazione, così come precisa Rai News. Per quanto riguarda i tempi di ripresa non ci sono notizie perché Giorgio Napolitano è un paziente in età avanzanata.

Dissezione dell’aorta

Il professor Musumeci nel briefing con la stampa ha spiegato che l’operazione chirurgica era complessa perché il malore è stato causato dalla dissezione dell’aorta discendente, una rottura della parte interna dell’aorta. I medici hanno sostituito il tratto iniziale. La patologia si manifesta con forte dolore al petto simile a quello dell’infarto. Giorgio Napolitano è arrivato in ospedale accompagnato dal figlio ed è stato sempre lucido, anche quando gli hanno spiegato il tipo di intervento a cui sarebbe stato sottoposto. Al San Camillo di Roma vengono eseguite circa 40 operazioni di questo tipo all’anno.

Chi è Giorgio Napolitano

Il Presidente emerito della Repubblica è un politico conosciuto anche come l’uomo delle riforme. La moglie Clio è sempre al suo fianco. Quando è stato eletto Presidente ha gioito per la vittoria dell’Italia ai Mondiali di Calcio nel 2006 ma ha concluso il mandato con amarezza perché non è riuscito a vedere tutti i cambiamenti per cui aveva lavorato. Napolitano è stato il Presidente della Repubblica in uno dei periodi più bui della storia della nostra nazione e ha affrontato a testa alta la crisi economica. Napolitano è stato coinvolto, seppur indirettamente nel processo sulla presunta trattativa Stato-mafia con la eccezionale deposizione alla Corte di Palermo salita in trasferta al Quirinale. Un comunista salito al Quirinale, Giorgio Napolitano non ha mai perso la lucidità ed è l’unico vero osservatore della situazione politica. Il prossimo 29 giugno compirà 93 anni, ma tra tutte le sfide che ha affrontato adesso c’è quella con la ripresa dal delicato intervento.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.