I dati sui consumi in Italia, una vera illusione?

consumi in Italia

I dati sui consumi in Italia si confermano cattivi, dopo l’illusione di un innalzamento dei livelli. E’ stata veramente solo una pia illusione il dato che vedeva in timida ripresa i consumi italiani. A novembre del 2016 il commercio italiano ha registrato una contrazione dello 0,7%, decisamente peggio gli alimentari che vedono un calo dell’1,2%.

Questo preoccupa più di tutto, perché si può tagliare la spesa per acquisti di beni superflui, vestiario, accessori e quant’altro si possa fare a meno ma l’ultima categoria a vedere un calo di acquisti dovrebbero proprio essere gli alimentari: è normale, si può continuare ad usare la stessa vecchia giacca i non cambiare i mobili di casa ma ridurre i generi alimentari significa essere veramente in difficoltà.

Nonostante questo i dati dei consumi sono ancora leggermente superiori a quelli del 2015 ma la cosiddetta ripresa, il miglioramento dell’economia, almeno quella delle famiglie pare ancora parecchio lontana dall’arrivare. Può darsi, quindi, che i dati macro economici migliorino, anche se la gente davvero non se ne rende conto, ma gli italiani non mangiano macro economia, ai bambini non possiamo dare percentuali e titoli internazionali, né aumenti del prezzo del petrolio. I nostri bambini hanno bisogno di mangiare cose nutrienti e buone. Quando lo si capirà nelle alte sfere?

Copri il Vuoto o i capelli Bianchi con Fibre

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*