I migliori prestiti senza busta paga o senza garanzie del 2020

0
busta paga

Quando si va a chiedere un prestito ad una banca o ad una società finanziaria, di solito queste ultime richiedono delle garanzie. Gli istituti di credito vogliono essere sicuri delle possibilità finanziarie dei debitori. Infatti vogliono che i debitori siano in condizioni economiche favorevoli, in modo da essere sicuri di poter restituire le somme che hanno ricevuto come finanziamento.

Di solito una delle garanzie che maggiormente viene apprezzata da parte delle banche è costituita da un contratto di lavoro a tempo indeterminato, un contratto di lavoro dipendente, che possa assicurare la continuità di una busta paga. Ma chi non ha la busta paga o non ha un lavoro di tipo dipendente, quindi non ha la possibilità di offrire delle garanzie specifiche, che cosa può fare per ottenere un prestito?

La possibilità di richiedere un prestito online

Una delle possibilità per ottenere un prestito più velocemente è quella di rivolgersi alle società finanziarie online e alle banche che mettono a disposizione dei servizi per la richiesta di prestiti su internet.

Infatti oggi molte banche italiane offrono l’opportunità di richiedere un prestito online anche a chi non ha una busta paga. In effetti non dobbiamo dimenticare che le soluzioni disponibili su internet sono molto personalizzate e in certi casi anche più ricche rispetto a quello che offrono le offerte tradizionali che sono a disposizione presso le banche fisiche. Quindi questa è un’ottima opportunità da non lasciarsi scappare.

I migliori prestiti senza busta paga

Ma quali sono i servizi che offrono prestiti rivolti anche a chi non ha la possibilità di offrire una garanzia specifica e quindi a chi non ha una busta paga? Citiamone alcuni per fare degli esempi, in modo che tu possa renderti conto delle offerte presenti sul mercato e possa decidere in totale tranquillità quella che pensi possa fare maggiormente al caso tuo o che corrisponda alle tue esigenze.

Fineco e Findomestic

Partiamo soprattutto da un’offerta che nasce da Fineco, che ha l’obiettivo di configurarsi come una banca interamente online. All’interno del suo sito ufficiale puoi trovare anche una sezione dedicata ai prestiti online, che vengono offerti anche a chi non ha una busta paga.

Per accedere al prestito di Fineco devi essere correntista di questo istituto da almeno tre mesi, devi avere tra i 18 e i 70 anni, devi avere sul conto corrente una cifra superiore ai 500 euro ed essere residente in Italia. L’importo massimo erogato da Fineco è di 50.000 euro per un piano di ammortamento da un minimo di 12 rate ad un massimo di 84 rate.

Un’altra soluzione importante è quella messa a disposizione da Findomestic, che offre finanziamenti da un minimo di 18 mesi ad un massimo di 96 mesi. Gli importi vanno da un minimo di 1.000 euro ad un massimo di 60.000 euro.

I prestiti di Findomestic possono essere richiesti per vari motivi, per esempio per acquistare un’auto, una moto, per l’acquisto di un box o di un posto auto, per l’acquisto di un terreno, di elettrodomestici, di mobili, per fare lavori di ristrutturazione, per cerimonie, per la scuola, per le vacanze e per le cure mediche.

Agos Ducato e Compass

Per accedere ai prestiti di Agos, devi presentare il Modello Unico, in modo da valutare la rata con l’importo massimo che puoi pagare. Se la somma è molto piccola, hai la possibilità di scegliere l’opzione di 12 mesi per rateizzare la somma ricevuta e ripagare così in poco tempo il tuo debito.

Vogliamo poi descriverti l’opzione offerta da Compass, che si colloca a metà tra banche online e banche fisiche. Infatti con Compass puoi richiedere il prestito online e poi devi recarti presso una filiale per presentare i documenti necessari.

Prestiti senza busta paga Compass: ultimo, ma non per questo meno importante. Questo prestito senza busta è tra i migliori disponibili ad oggi. Il prestito offerto da Compass va da un minimo di 1.500 euro ad un massimo della somma di 30.000 euro.

Per quanto riguarda il piano di ammortamento, il denaro ricevuto può essere restituito da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 84 mesi. Anche questa è una soluzione da tenere in considerazione per chi ha l’esigenza di richiedere una somma a volte necessaria per sostenere delle spese impreviste e non ha garanzie da offrire.