Il cellulare causa il tumore? Scoperti tumori rari

0
Il cellulare causa il tumore? Scoperti tumori rari

Sono diverse le ricerche scientifiche che mostrano come il cellulare causa il tumore, o per meglio dire potrebbe essere tra le cause principali di alcuni tumori. Nel corso di queste ultime settimane la rivista Environmental Research ha pubblicato l’esito di uno studio condotto dall’Istituto Ramazzini che avrebbe scoperto diversi tumori rari

Prevenzione tumori rari come scoprirli?

In questi ultimi anni, soprattutto in Italia, l’argomento “prevenzione” è diventato davvero delicato. Sono sempre di più le persone che vedono dietro la prevenzione una forte speculazione messa in atto dagli enti privati e ospedalieri, quello che però che non viene notato è come siano aumentati anche il numero di persone che ogni anno iniziano la lotta contro il cancro. In questo frangente, inoltre, sembra essere aumentata anche la presenza di tumori molto rari, difficile da capire dato che il “paziente tipo”, spesso non riesce a riconoscere i sintomi o ad avvertire i primi campanelli di allarme. La ricerca scientifica pubblicata dalla rivista Environmental Research, dedicata alla connessione tra cellulare e tumore, fa sorgere un nuovo interrogativo: come attuare la prevenzioni per i tumori rari? Ma soprattutto quali sono i campanelli di allarme che ci permettono di scoprirli?

Studio sui topi per scoprire i tumori rari

Oggetto della news di oggi, come avrete potuto facilmente notare, è un nuovo studio sui topi che ha permesso di scoprire nuovi tumori rari. Dal 2005 un gruppo di ricerca dell’Istituto Ramazzini, condotto sotto la direzione della dottoressa Fiorella Belpoggi, ha permesso di analizzare quali siano stati gli effetti che le radiazioni e radiofrequenze hanno avuto durante uno studio sui topi. Secondo quanto reso noto, sembra che i topi al centro dello studio, dopo esser stati esposti in modo frequente a questo tipo di radiazioni, presenti anche nei telefoni cellulari, abbiano manifestato un aumento significativo degli schwannomi maligni ovvero dei tumori rari alle cellule nervose del cuore.

I cellulari causano i tumori?

Si è ormai diffuso da tempo il classico modo di dire secondo cui i cellulari causano i tumori adesso, grazie alla ricerca condotta dall’Istituto Ramazzini, sembra essere arrivata la prima conferma. Lo studio sui topi, condotto dalla dottoressa Fiorella Belpoggi e iniziato nel 2005, ha fatto emergere come le radiazioni provenienti dai cellulari e ripetitori piazzati nei territori cittadini, a lungo andare, possono essere la causa scatenate della formazione degli schwannomi maligni, dei tumori rari alle cellule nervose del cuore. A commentare la notizia, pubblicata sulla rivista Environmental Research, è stato lo stesso Istituto Ramazzini con una nota pubblica: “Gli studiosi italiani hanno individuato un aumento dell’incidenza di altre lesioni, già riscontrate nello studio Usa, ovvero l’iperplasia delle cellule di Schwann sia nei maschi ratti che femmine e gliomi maligni (tumori nel cervello) nei ratti femmine alle dosi più elevate“.