Incendio alla Roncadin Spa di Meduno, danni per 50 milioni di Euro

0
incendio Roncadin Spa Meduno Pordenone

La parte vecchia della fabbrica, produzione di pizze surgelate in Italia e all’estero, è andata in fumo. Ferito un vigile del fuoco mentre spegneva le fiamme, danni ingenti alle strutture e alla linea produttiva.

Incendiata la Roncadin Spa a Meduno, rischio posti di lavoro?

Roncadin Spa in provincia di Pordenone: in fumo la fabbrica di pizze surgelate

Stamattina alle 5.30 un grosso incendio è divampato alla Roncadin Spa di Meduno, nel Pordenonese. Il fuoco ha aggredito la parte vecchia della fabbrica, che dà lavoro a 550 addetti, con un fatturato che sfiora i 100 milioni. Gli operai erano fuori dall’azienda. Ferito un vigile del fuoco. I danni ammenterebbe a 50 milioni di Euro, ma tutto dipende se avremo la capacità e la possibilità di mantenere le commesse e i clienti che la dita ha in giro per il mondo. Le fiamme sono state spente oggi, venerdì 22 settembre 2017 alle 10 di mattina.

Danni oltre 50 milioni di Euro: fiamme alla Roncadin di Meduno

Ignote le cause del vasto incendio che dalle 5.30 è divampato alla Roncadin di Meduno, in provincia di Pordenone. Sul posto hanno operato una quarantina di vigili del fuoco dei Comandi provinciali di Pordenone e Udine e personale della Base Usaf di Aviano, per un totale di circa 15 mezzi e un pompiere è rimasto ferito mentre domava le fiamme. I danni alla struttura sono ingenti: secondo quanto ha riferito il fondatore dell’azienda, Edoardo Roncadin, incontrando i giornalisti, la prima stima sarebbe vicina ai 50 milioni, visto che ci sono danni ai capannoni e quattro linee produttive da 10 milioni di Euro sono andate divorate dalle fiamme.

Il cordoglio del Comune di Meduno alla famiglia Roncadin dopo l’incendio

La stima dell’incendio alla Roncadin Spa di Meduno comprende solo le strutture, non la mancata produzione. La ditta è leader in Italia e nel mondo nella produzione di pizze surgelate. Il fuoco ha aggredendo la parte vecchia della fabbrica, che dà lavoro a 550 addetti, con un fatturato che sfiora i 100 milioni. Gli operai del colosso delle pizze surgelate sono rimasti fuori dall’azienda, molti in lacrime, insieme a sindaco e vicesindaco di Meduno e a Edoardo Roncadin, padre dell’amministratore delegato Dario.