India: 4 milioni di persone rischiano la cittadinanza

0

In India 4 milioni persone rischiano di perdere la cittadinanza indiana: sono colore che vivono nello stato di Assam, al confine con il Bangladesh, dove si trova un gruppo di musulmani molto numerosa, pari a circa il 34 per cento della popolazione statale.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Perchè 4 milioni di persone perderanno la cittadinanza indiana

I quattro milioni di persone che verranno privati della cittadinanza sono stati esclusi da una lista ideata dal governo e pubblicata qualche giorno fa. Gli abitanti di Assam, circa 34 milioni di persone, dovevano dare proca di abitare nello stato antecedentemente all’anno 1971, quando milioni di persone migrarono in India per fuggire alla guerra di indipendenza del Bangladesh dal Pakistan. Secondo il governo indiano, le persone che risiedevano ad Assam prima del 1971 sono cittadini indiani, gli altri no.

4 milioni di persone senza cittadinanza: il ricorso

Il governo indiano ha dichiarato che tutti coloro che saranno esclusi dal registro di cittadinanza potranno dar via a ricorso per far revisionare la propria situazione dalle autorità competenti a partire dal 30 agosto, mentre la lista definitiva verrà bandita in dicembre. Non tutti sono concordi a tale misura: Avaaz, gruppo per la difesa dei diritti umani con base negli Stati Uniti, ha affermato che non vi è organo di appello che possa occuparsi di un tale caso “giuridico” e che comunque le persone escluse dalle liste non hanno abbastanza tempo per difendere la propria posizione

Altre organizzazioni per la difesa dei diritti umani hanno messo in evidenza che il fatto di togliere la cittadinanza a quattro milioni di indiani sembra un dejavù del governo del Myanmar nel 1982 contro i rohingya, minoranza etnica di religione musulmana che fu perseguita a suo tempo.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS