Infezioni in ospedale provocano più vittime degli incidenti stradali

Infezioni in ospedale provocano più vittime degli incidenti stradali

Non siamo più sicuri in ospedale che in strada: in Italia le infezioni ospedaliere provocano più vittime degli incidenti stradali. Il dato sconcertante è stato raccolto da uno studio specifico che ha stabilito, dati alla mano, che si va dai 4500 ai 7000 morti in seguito a complicazioni per infezioni ospedaliere contro i quasi 3500 morti della strada. I numeri presi in considerazione sono quelli del 2015, ma è facile calcolare una stima: ogni anno, l’8% dei pazienti ricoverati nelle strutture sanitarie rischiano di contrarre una infezione, la quale rischia di diventare mortale a causa di batteri sempre più resistenti ai farmaci e alle condizioni precarie di salute dei pazienti.

Le infezioni in ospedale che più si contraggono e che rischiano di diventare una vera e propria causa di morte sono quelle urinarie, quelle dovute a ferite chirurgiche, polmoniti e sepsi. Al di là del valore della vita umana, inestimabile, anche i costi dal punto di vista economico non sono indifferenti: ogni infezione ospedaliera grava molto sulle strutture sanitarie e anche sull’intero SSN in Italia: la stima annua sarebbe di circa 69 milioni. Nessuno deve dimenticare che si tratta di pazienti che hanno una situazione clinica particolare, ovvero persone fragili, debilitate e con basse difese immunitarie e frequentemente affette da altre malattie non infettive: anche un semplice raffreddore può mietere vittime come gli incidenti stradali a un soggetto con una patologia renale, cardiaca, respiratoria, oncologica o in terapia intensiva sottoposto a procedure cliniche invasive. Purtroppo ci sono casi in cui certi microrganismi resistono a un determinato farmaco e nonostante il largo uso di antibiotici, si fa sempre più complessi trattamento e guarigione.

Sono numeri che devono far riflettere, ma non far scoppiare una psicosi: le infezioni contratte in ospedale non sono sempre mortali, come gli incidenti stradali non mietono sempre delle vittime. D’altro canto, si parla spesso di morti della strada per la cifra esbitante che cresce ogni anno, mai di vittime delle infezioni ospedaliere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*